L'arte è tutto ciò che nasce dal sogno, e plasmato dalle mani dell'uomo diventa realtà....

domenica 7 marzo 2010

Filetto di manzo alla griglia con spuma di caffè, crema di porto e asparagi croccanti

E' con molto orgoglio che vi presento il degno successore del mio primo piatto inventato da capo a piedi ( spaghetti al nero di seppia con spuma di pistacchi di bronte e gamberi grigliati), ecco a voi, il "Filetto di manzo alla griglia con spuma di caffè, crema di porto e asparagi croccanti"
Si lo so, ho un'pò questa smania di infilare spume a caso nei piatti, e voi direte "spuma di caffè??!!!Con la carne!!!!"
Ebbene si, il caffè, con la carne!
E' nato tutto da un'iniziativa che mi piace parecchio, ho trovato regolamento e delucidazioni varie su Essenza di Vaniglia, (non per fare la rufiana, ma da brava adoratrice della vaniglia mi esprimo in un giudizio spassionato:"bellissimo nome per un blog!!!!!) ci sono ovviamente dei premi in palio, ed in più le 50 migliori ricette verranno raccolte in un libro e il ricavato devoluto all'associazione Chefs Sans Frontieres.
Quindi, all'opera!!!

E con questo post inauguro anche una nuova etichetta, però non mi piace il termine etichetta, chiamiamola rubrica, ecco, una nuova rubrica della serie "Guardate cosa mi invento", dove raccoglierò le ricette che mi sono inventata, o sognata, o che, avete capito, mi sono inventata dal niente o quasi ^^.

Ormai avrete capito che mi piacciono gli abbinamenti strani, e non sono una pazza visionaria che girovaga per la cucina tra mestoli e fornelli, credetemi quando vi dico che il caffè, in determinate ricette salate, ci sta d'incanto, basti pensare che il caffè di per sè, prima di arrivare nella nostra bella tazzina, è un chicco profumato dal sapore deciso e molto forte, poi lo maciniamo, e l'odore del caffè appena macinato è una cosa che non ci si può scordare tanto facilmente, e poi, solo all'ultimo, quando il caffè è bello che pronto, lo zuccheriamo, di per se è molto amaro, e quindi ho creato questo piatto con dei contrasti molto decisi, come lo è il caffè.

La crema di porto, quasi dolce, si sposa benissimo con il gusto forte e deciso del caffè, esaltando il sapore della carne, gli asparagi sono un contorno perfetto, e la crema di porto, permettetemi di dilungarmi un'attimo su questa crema vellutatissima, dolciastra come il porto, morbida e vellutata per la presenza della panna fresca...
La crema è la crema, ma il suo sapore si esalterà ancora di più quando si unirà alla leggera spuma di caffè, insomma via, se vi piace provare nuovi sapori, questo è il piatto che fa per voi.



Ingredienti per 2 persone:
2 filetti di manzo da circa 250 gr l'uno
mezza cipolla bianca
100 ml di panna fresca
porto per sfumare (circa un bicchierino)
30 gr di burro
1 tazza di caffè bollente
2 cucchiai di lecitina di soia
10 asparagi
sale

Tagliate molto finemente la mezza cipolla, intanto fate sciogliere 25 gr di burro in padella.
Rosolate la cipolla nel burro, sfumate con il porto, aggiungete la panna fresca, salate, e fate ridurre a fuoco lento.

Intanto scaldate la griglia, mettete gli asparagi in una pentola con acqua fredda facendo attenzione che le punte siano rivolte verso l'alto, portate a cottura.

Adagiate la carne sulla griglia, spennellandola con il poco burro rimasto, salatela e lasciatela cuocere, in poco caffè (non zuccherato) stemperate i 2 cucchiai di lecitina di soia, aggiungete il caffè rimanente e frullate con un minipimer ad immersione fino ad ottenere una bella schiuma.

Scolate gli asparagi, disponeteli nel piatto, insaporiteli con il sale, disponete un velo di crema al porto, sulla quale adagerete il filetto, guarnite il filetto con un bel cucchiaio abbondante di spuma di caffè.

Servite subito.

Nessun commento:

Posta un commento

LinkWithin

Related Posts with Thumbnails