L'arte è tutto ciò che nasce dal sogno, e plasmato dalle mani dell'uomo diventa realtà....

venerdì 23 agosto 2013

Zuppa Finlandese al Granchio e Finocchietto

Va bene, lo ammetto, questa mania per le ricette Finlandesi forse era meglio se mi prendeva sotto Natale, poco male, tra qualche giorno inizierò a provare le ricette Svedesi, e così via, tutto ciò grazie all' Abbecedario culinario, ed al blog "un pezzo della mia Maremma", che ancora per una manciata di giorni, ospiterà le ricette della Finlandia.
Mi piace scoprire le culture culinarie di altri paesi, mi fa scoprire nuovi ingredienti, nuovi utilizzi, novi modi di pensare, e come gli occhi sono lo specchio dell'anima, la cucina è lo specchio della storia di un popolo.
Dalla cucina di un paese, si possono capire tante cose, ad esempio se fa freddo o caldo, se nel passato la maggioranza del popolo era dedita a lavorare la terra o a pescare, o se magari, le condizioni metereologiche permettevano di coltivare poco o niente e quindi, se il popolo si dedicava alla caccia o al baratto.
Dall'uso delle spezie si intuisce la contaminazione che ha avuto da parte di altri popoli, e mille altre cose, se erano un popolo agiato oppure no, se pativano la fame oppure no, se sapevano arrangiarsi utilizzando ogni avanzo, o se preferivano preparare quantità industriali di alimenti da cuocere a lungo, che lasciavano sul fuoco mentre uscivano per andare a lavorare...
I miei viaggi mi hanno insegnato tanto, e ciò che mi riporto a casa ogni volta non è contenuto solo in valigia, ma anche nella mente.
Dopo essere stati in Marocco, io e Luca, non abbiamo più abbandonato i limoni confit e la cottura in tajine, la spagna ci ha insegnato a preparare gustosi stuzzichini, i nostri tanto cari ed amati pincho tortilla e salmone affumicato.
La Polonia ci ha insegnato la lunga cottura ed il piatto ricco di salse e verdure, ci ha insegnato a far buon uso della birra.
La Francia mi insegnò che di burro in un piatto, non ce n'è mai abbastanza, e la grecia che lo yogurt va pure in insalata, e che alla brace è buono tutto.
La Croazia mi ha insegnato la brace, quella vera, con il pesce appena pescato, e la semplicità, perchè quando un alimento è poco lavorato, allora è migliore.
L'inghilterra mi ha insegnato che le salse sono buone, ma che è bene farne uso moderato.
E studiando, ascoltando, leggendo e sognando, ogni giorno, nasce un pensiero nuovo in me.
E così, grazie a questa riceca sulle ricette Finlandesi ho scoperto che ci sono degli studi, in cui si legge che la popolazione Finlandese, nonostante assuma regolarmente sostanze per noi troppo grasse, come il burro al posto dell'olio, ha una salute di ferro, questo perchè consumano molta farina integrale, e preferiscono frutti di bosco freschi e composte di frutta fatte in casa invece che merendine e creme al cioccolato.
Consumano molte verdure, prevalentemente radici, barbabietole, carote, patate, il tutto arricchito da molto pesce.

Ed anche se continuo a preferire l'olio al burro, ecco a voiu na ricettina semplice sempllice e veloce, che a noi è piaciuta tanto, la ricetta, presa da questo blog, proviene dal libro "The Food and Cooking of Finland" di Anja Hill.
L'aggiunta di finocchietto rende questa zuppa a parer mio una vera delizia, tuttavia, per alcuni di voi, la quantità di paprika, seppur dolce, potrebbe rivelars eccessiva, se non amate particolarmente il suo gusto, potete ovviare unendo un cucchiaio di concentrato di pomodoro e solo un pizzico di paprika.

Zuppa Finlandese al Granchio e Finocchietto



50 g di burro
50 g di farina
700 ml di brodo di pesce
1 cucchiaino di paprika
1 tuorlo
100 ml di panna fresca
1 mazzetto di finocchietto selvatico
la polpa di un granchio (almeno 300 g) precedentemente sbollentato
sale e pepe
un cucchiaio di succo di limone


In un pentolino fate sciogliere il burro, unite la farina e mescolate, fino a formare una pastella che dovrete immediatamente allungare con il brodo, a questo punto è semplicissimo, unite tutti gli altri ingredienti, a parte il finocchietto, e mescolate bene.
Fate addensare, ed a fine cottura unite il finocchietto tritato, aggiustate di sale e di pepe e servite.


Come per ogni ricetta, esistona varie versione di questa zuppa, c'è chi usa arricchirla con una patata lessata, per renderla più cremosa.



3 commenti:

  1. è stupenda, mi viene l'acquolina in bocca solo a guardare le foto...complimenti ;)

    RispondiElimina
  2. Granchio e finocchietto deve essere stupendo. Ho giusto la pianta in giardino che è diventata un albero!! E' il caso di provare questa ricetta e potarla un po' :) Bacissimi :)

    RispondiElimina
  3. Ciao sono Manuela. Arrivo dal blog di Tamara. Questa zuppa è fantastica. Mi piace ogni singolo ingrediente. Sai che mi sembra persino di indovinarne il profumo?! Sarà la fame!!!

    RispondiElimina

LinkWithin

Related Posts with Thumbnails