L'arte è tutto ciò che nasce dal sogno, e plasmato dalle mani dell'uomo diventa realtà....

venerdì 3 luglio 2009

Crème de la crème alla Edgar


Quanti di noi da piccoli ( o anche da grandi) hanno sognato di assaggiare la crème de la crème alla Edgar degli Aristogatti?
Io mi son sempre immaginata che sapesse di vaniglia e che fosse buonissima, e sul fatto che è buonissima credetemi, non ci piove!!!!
Dobbiamo ringraziare il famoso cuoco americano Ira L. Meyer che con la sua maestria ha ricreato le ricette viste nei film Disney, e così ci ritroviamo il libro di ricette Disney dalla quale ho preso questa ricetta, il difficile è stato trovare il miele alla lavanda, che da me è veramente introvabile...

Ingredienti:

15gr di colla di pesce
2 cucchiai di acqua
370gr di panna da cucina
250gr di latte
60gr di zucchero
3/4 di cucchiaino di aroma di vaniglia
1pizzico di sale
2 cucchiai di pinoli tostati
40gr miele di lavanda
60gr di lamponi
2 cucchiai di violette candite (facoltative)

Preparazione:

Mettete a bagno i fogli di colla di pesce in acqua fredda e fate riposare.
Scaldate 250gr di panna in una pentola con il latte lo zucchero, la vaniglia ed il sale.
NON DEVE BOLLIRE!!!!!
Aggiungete la colla di pesce continuando a mescolare fino a che non sarà tutto ben amalgamato.
Togliere dal fuoco e far raffreddare 5 minuti.
Versate la restante panna in una terrina ed aggiungete lentamente il composto di latte ancora caldo,mescolando con la frusta per avere un composto omogeneo.
Passate sotto l'acqua fredda 8 stampini da budino da circa 180gr l'uno che riempiretefino a 3/4 con la miscela e guarnirete con i pinoli tostati.
Coprite con una pellicola e lasciate riposare in frigo per una notte.
Quando è il momento di servire scaldate il miele a bagnomaria e guarnite con miele, lamponi e violette.

2 commenti:

  1. Ciao, anche io ho il libro della disney, ma mi chiedevo che tipo di panna mettere. La panna da cucina non è quella che si usa per la pasta??? Mi sembra strano usarla per questa crema.
    Ciao da Marta

    RispondiElimina
  2. Si, è proprio quella, in realtà la differenza tra la panna da cucina e la panna fresca sta nella percentuale di grassi in essa contenuta, si possono usare entrambe per fare preparazioni dolci, con la differenza che la panna da cucina, causa il minor quantitativo di grassi contenuti, non monterà.
    Spero di essere stata chiara:

    RispondiElimina

LinkWithin

Related Posts with Thumbnails