L'arte è tutto ciò che nasce dal sogno, e plasmato dalle mani dell'uomo diventa realtà....

giovedì 13 ottobre 2011

Cucina molecolare - L'azoto Liquido - il risotto alle ostriche

Carissimi lettori, siamo giunti all'ultimo appuntamento con la nostra rubrica di cucina molecore.
Sono davvero tristissima, so che questa rubrica mi mancherà tantissimo...
Ma ho ancora tante idee e mille sorprese per voi!!!
Chiudiamo la nostra rubrica lunga 1 anno con l'ultima ricetta all'azoto, una ricetta dello Chef Luciano Tona, il risotto alle ostriche, se non gradite le ostriche potete fare un risotto ai 4 formaggi con una spolverata di mozzarella sopra.
Una spoverata?
E' si, perchè grazie all'azoto liquido, che è a -196°, possiamo rendere solidi in pochi secondi tutti i cibi che vogliamo.

Ristto ostriche e champagne
(mia versione)
Ingredienti per 2 persone:
4 pugni di riso carnaroli
champagne q.b
brodo vegetale q.b
formaggio caprino
1 noce di burro
4 ostriche
sale e pepe

In una padella fate sciogliere il burro, tostatevi il riso e sfumatelo con lo champagne.
Portate il risotto a cottura con il brodo, aggiustate di sale e di pepe e mantecate con il formaggio caprino.
Servite in tavola.
Con l'aiuto dell'azoto liquido congelate le ostriche e grattugiatele sopra al risotto direttamente in tavola, il profumo che si sprigionerà sarà strepitoso!!!

1 commento:

LinkWithin

Related Posts with Thumbnails