L'arte è tutto ciò che nasce dal sogno, e plasmato dalle mani dell'uomo diventa realtà....

domenica 12 gennaio 2014

Afrodite - Dome de Framboise à la Rose

Avevo voglia di un dolce romantico, un dolce che "abbracciasse" l'amore in tutte le sue forme, e se devo immaginarmi un dolce che rappresenti l'amore me lo immagino senza angoli, senza spigoli, come i confortanti abbracci della persona amata.
Me lo immagino rosso come il fuoco della passione, abbinato al lussurioso cioccolato, profumato come le rose rosse che si regalano il giorno di S. Valentino.
Ed è per questo che è nato questo dessert...

Afrodite
Dome de Framboise à la Rose


 Daquise mandorle e rose


200 g di albumi (circa 5 uova) + 120 g di zucchero per la meringa
130 g di zucchero per l'impasto
180 g di farina di mandorle
30 g di amido di riso
20 g di farina
qualche goccia di essenza di rose

Preriscaldate il forno a 170°.
Montate gli albumi a neve, e quando saranno semi montati unite lo zucchero (i 120 g) e l'essenza di rose.
A parte unite le polveri, setacciate il tutto ed unite agli albumi montati a neve, mescolando il tutto dal basso verso l'alto con una spatola, stando attenti a non smontare.
Disponete il composto in un sac a poche.
Disegnate dei cerchietti su un foglio di carta da forno, questi andranno poi riempiti con il composto, saranno le basi dei nostri dolcetti, quindi fatele grandi quanto la base dello stampo o degli stampi che volete utilizzare.
Infornate a 170° fino a doratura (circa 15 minuti).

Mousse di mandorle e cioccolato fondente


180 g di cioccolato fondente di ottima qualità
5 g di colla di pesce
250 ml di panna fresca
100 ml di latte intero
80 ml di latte di mandorla

Ammollate la colla di pesce in acqua fredda.

Scaldate il latte intero, quando sarà caldo unitevi la colla di pesce ammollata, stemperatela per bene, unite il latte di mandorla.
Fate fondere il cioccolato al microonde, ed intanto montate la panna, ma non troppo mi raccomando.
Fate raffreddare leggermente il cioccolato, unitelo al latte, e quindi, con una spatola, cercando di non smontare troppo, alla panna, aiutandovi con una spatola.
Disponete questa mousse ottenuta negli stampi di silicone, ed ultimate mettendo alla base, quindi in superficie in questo caso, perchè poi andranno capovolti, la daquise.
Trasferite in congelatore.

La Glassa


Lo Sciroppo di Roselline del Marocco


Per la glassa ho creato uno sciroppo partendo da un infuso di roselline secche, profumatissime, che ho portato con me dal Marocco, un profumo che non vi dico!
Conferiscono un sapore dolciastro e davvero profumato

300 ml di acqua
2 cucchiai di roselline secche

Procedete come per il tè, scaldate l'acqua, unite le rose, copriete e fare raffreddare completamente.
Filtrate l'acqua ottenuta, unite 100 g di zucchero e fate ridurre fino ad ottenere uno sciroppo.


Il Succo di Lamponi


300 g di lamponi

Centrifugate i lamponi e filtrate fino ad ottenre solo il succo.

Glassa rossa lamponi e rose


200 ml di sciroppo di roselline
100 ml di succo di lamponi
2 fogli di colla di pesce precedentemente ammollata

Unite il succo e lo sciroppo,, portate ad ebollizione, togliete dal fuoco, unite la colla di pesce e stemperate bene e fate raffreddare.
Una volta che il composto si sarà raffreddato ed addensato, versatelo sui vostri dolcetti sformati, mi raccomando, fate attenzione che sia tiepido, perchè se la coperturà sarà troppo calda scioglierà tutto!

Guarnite con roselline e foglie d'ro, o se volete fare i romanticoni con la vostra ragazza, coronate con un anello di brillanti!
L'idea in più: potrete realizzare, con lo stesso procediemnto, due varianti, una per lui, mousse al cioccolato fondente, con copertura di lamponi e roselline, ed una per lei, identica ma ripiena di cioccolato bianco e ricoperta di glassa fragole e rose!


Decorazioni realizzate con sfoglia d'oro Berta Battiloro

Realizzata con gli stampi Silikomart


4 commenti:

  1. che spettacolo... vedevo sempre dei dolci così in Giappone e mi veniva l'acquolina **

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Quanto mi piacerebbe andare in Giappone!
      Hai qualche foto o qualche ricetta di quelli che somigliano a questi?

      Elimina
  2. altra specialità! Ero proprio curiosa di capire come si creasse quella glassa lucida, grazie!
    Laura

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E' un piacere!
      Se hai bisogno di qualche altra glassa lucida basta chiedere :)

      Elimina

LinkWithin

Related Posts with Thumbnails