L'arte è tutto ciò che nasce dal sogno, e plasmato dalle mani dell'uomo diventa realtà....

sabato 28 gennaio 2012

Tartufi al Caramello Salato di Hermè


Questi tartufi sono stati letteralmente presi d'assalto, c'è chi , addirittura, si è finito la ganache rimasta nel pentolino in attesa di essere trasformata in tartufi, a cucchiaiate.
Ora, che Pierre Hermè fosse un genio lo sapevo, ma non credevo così tanto...
Questa ricetta mi è stata portata da una amica, di ritorno dalla Ville Lumier, non so dove l'abbia presa, non mi sono posta la domanda, mi ha detto che aveva comprato dei tartufi di Hermè, al caramllo salato, e che le erano piaciuti un sacco, purtoppo li aveva comperati l'ultimo giorno di vacanza e non ha avuto tempo d comprarli ancora.
La storia poi va vanti parecchio, e finisce con una signora che molto gentilmente scrive la ricetta dei tartufi su un tovagiolino di un bar e la porge alla mia amica, che tutta contenta, mi ha mostrato il tovagliolino come se fosse un trofeo.
Ovviamente non ho perso tempo, e li ho realizzati immediatamente!!!!

Tartufi al Caramello Salato di Hermè

200 ml di panna fresca liquida
150 g di ottimo cioccolato fondente (70%)
90 g di ottimo cioccolato al latte
90 g di zucchero
30 g di burro
1/2 cucchiaino di sale rosa dell'Himalaya
cacao amaro

In un pentolino fate fondere lo zucchero con il sale fino ad ottenere un caramello.
Intanto scaldate a parte la panna e tritate molto finemente il cioccolato nel mixer.
Quando il caramello si sarà formato togliete il pentolino dal fuoco, aggiungete la panna a filo, (dividendola in almeno 4 parti da aggiungere pian piano), mettete il burro, sempre mescolando bene, la cioccolata tritata (se necessario rimettete sul fuoco molto dolce, per far sciogliere), mescolate bene, se necessario aggiungete un altro pizzico di sale.
Fate raffreddare completamente a temperatura ambiente e trasferite in frigorifero a solidificare per circa 4 ore.
Una volta solidificato, potete ricavare tante palline, aiutatevi con le mani, rotolatele nel cacao amaro e servite, oppure mettetele in una scatola rossa, o nera, avvolta da un nastro rosso, e fate uno splendido regalo di S.Valentino!!!

10 commenti:

  1. ottimi shamira sono uno spettacolo buonissimi

    RispondiElimina
  2. Davvero una bella ricetta, e fantastica l'idea di prepararli per san valentino!
    grazie a te (e alla tua amica) per la condivisione!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie da parte di entrambe!!!
      Se per S.Valentino non fossi troppo lontana da casa li preparerei anch'io.....

      Elimina
  3. direi che sono andati a ruba, devono essere favolosi!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. è si, non è avanzato neanche un briciolo di cacao sul fondo della scatolina ^^

      Elimina
  4. Wow O.O sono stupendi. Il caramello salato non l'ho mai mangiato, ma già mi immagino a mangiare la ganache a cucchiaiate.. *_*

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Se vai da Grom allora provalo, è davvero favoloso, crea dipendenza, un cucchiaio tira l'altro, pensa che io ed il mio fidanzato una volta al mese, anche d'inverno, anche con questo freddo, andiamo fino a Viareggio per mangiarcelo ^^

      Elimina
  5. sono davvero deliziosi! e non sappevo nemmeno che esistesse il caramello salato! davvero stupendi!! bravissima!!

    RispondiElimina
  6. ma se non lo conosci allora devi assolutamente provarlo!!!!
    Grazie per i complimenti!
    A presto!

    RispondiElimina

LinkWithin

Related Posts with Thumbnails