L'arte è tutto ciò che nasce dal sogno, e plasmato dalle mani dell'uomo diventa realtà....

mercoledì 25 gennaio 2012

Riso con frutti di Mare alla Piastra

Ristorante Giapponese, tutto è iniziato li, e quella sera in cui Luca ha fatto inversione per tornare a Livorno, quando ormai eravamo alle porte di Pisa.
La nostra prima cena insieme, più di un anno fa, quando ancora non eravamo fidanzati, ma già condividevamo la passione per i piatti Giapponesi.
Quel ristorante, è diventato ormai il nostro posto per festeggiare i mesiversari, e molto spesso passiamo di li anche a prendere qualcosina da portare via e consumare al calduccio in casa, per ora che ancora fa freddo.
Questo inverno è stato freddo, più umido che freddo, ma questo ci faceva avvertire molto di più i brividi sulla pelle.
Ogni mattina, come suonava la sveglia, e mi affacciavo alla finestra con una tazza di tè fumante, vedevo un velo di ghiaccio sopra l'erbetta,e sopra la mimosa, fiorita, da Dicembre ormai, da quando la signora anziana ha lasciato il posto alla nuova famiglia che adesso sta nella sua casa. a pochi passi dalla mia.
Una mimosa meravigliosamente gialla, e profumata.
La mimosa che io adoro.
Mi ricordo, quando andavamo spesso alla terra, con mio nonno, che, per togliere di mezzo rami ed erbacce, nonno le radunava tutte, e poi le bruciava vicino al ciliegio, che non ha mai smesso di fiorire. e per tutto l'anno, forse confuso, o forse felice per il calore del fuoco, ci dava cilege piccole ed asprine, che al tempo non adoravo, ma che oggi pagherei a peso d'oro pur di riaverne una manciata, per quanto aspra, di ciliege a dicembre...

Riso con frutti di mare alla Piastra


Ingredienti per 2 persone:

5 pugni di riso lessato (ma non cotto troppo)e freddo
4 cucchiai di olio di semi
1 zucchina
1 carota
1 cipollotto
1 uovo
1 filetto di salmone
1 filetto fi orata
gamberetti sgusciati
salsa di soia
pepe nero
sale
1 cucchiaio di zucchero


Scaldate una piastra, o una padella, quindi ungetela con un cucchiaio di olio, aprite un uovo e versatelo direttamente sulla piastra, velocemente sbattetelo con una spatola, come per fare un uovo strapazzato, tagliatelo a striscioline e mettetelo da parte.
Tagliate la carota e la zucchina a tocchetti molto piccoli, ungete la teglia e saltatev le verdure, quindi unite gamberi, salmone ed orata a tocchetti, pepate, salate, aggiungete altro olio ed il riso.
Mescolate costantemente, a metà cottura aggiungete un cucchiaio di zucchero, mescolate bene, sfumate con la salsa di soia, aggiustate di sale, pepate, aggiungete il cipollotto a rondelle, altra salsa di soia e servite.

2 commenti:

  1. che bel ricordo cara.. tienitelo stretto e festeggiate sempre, è la cosa più bella.. un risotto buonissimo...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. è si, i dolci ricordi ci fanno star bene ^^
      adoro il riso alla piastra!

      Elimina

LinkWithin

Related Posts with Thumbnails