L'arte è tutto ciò che nasce dal sogno, e plasmato dalle mani dell'uomo diventa realtà....

martedì 24 gennaio 2012

Quel certo non so che

Ieri vi ho parlato di questa ricetta strana, nata quasi per caso, anzi, togliamo il quasi...
Adesso vi spiego com'è nata:
Il 5 gennaio è il compleanno di mia mamma, anche quest'anno lo abbiamo festeggiato riunendo la famiglia a pranzo.
La mattina del compleanno ho chiesto a mio nonno se mi portava un'pò di ortica, estirpandola da quella piantagione che tanto generosamente, si ritrova a lasciare per me, nel suo giardino.
Quando mio nonno è arrivato, con lo zio, mi ha dato una busta bella pesante, ed io gia pensavo fosse piena di ortica, (il mio programma era fare una frittatona di ortiche come antipasto), la busta però, era piena di limoni, e conteneva pochissima ortica...
Non mi sono persa d'animo, ho accuratamente lavato tutte le foglie, le ho lessate (lasciando raffreddare l'acqua di cottura, che poi ho dato alle piante) le ho scolate e le ho fatte raffreddare.una volta cotta, fa "effetto spinaci" meglio conosciuto come "lavaggio sbagliato in lavatrice" si ritirano, vertiginosamente, come una magietta in mano ad un novellino della lavatrice, che si ritrova a mettere una xxl nella lavatrice e va a tirarne fuori una maglia per la bambolina, grandezza "maglioncino per il gatto".
Mi sono ritrovata con 1 cucchiaio di ortica.
E che ci faccio con un cucchiaio di ortica???
Di certo non una frittata per 6 persone!!!!
Vabbè, mi sono rimboccata le maniche, e mentre in 10 minuti preparavo l'insalata russa per nonno che ne aveva una voglia pazzesca (10 minuti, 10!!!!!) ho inventato questa ricetta, un'pò a caso, perchè, magari, se facevo delle mini frittatine al forno, il risultato sarebbe stato migliore, quindi, aggiungi quello, aggiungi questo, ne son venuti fuori dei simil-panini all'ortica cvhe sapevano di gamberoni O.o

Quel certo non so che all'ortica, che sa di gamberi....


Ingredienti per 6 persone:
3 uova
1 cucchiaino di sale
1 cucchiaio di ortica lessata e sminuzzata
5 cucchiai di farina
1 cucchiaio di zucchero
1/2 bustina di lievito secco

Sbattete le uova con il sale e la farina, unite lo zucchero, l'ortica ed il lievito, sbattete per bene, e trasferite negli stamppi, io ho usato uno stampo in silicone gentilmente offerto da Guardini, perfetto anche per i muffin!!!!
Lasciate al caldo per circa 15 minuti ed infornate a 180° per circa 10 minuti.

4 commenti:

  1. beh direi che te la sei cavata benissimo,complimenti

    RispondiElimina
  2. Sinceri complimenti!!! A vederla mi é venuta l'acquolina in bocca..

    RispondiElimina
  3. Grazie!!
    Era proprio quello che speravo !!! ^^

    RispondiElimina

LinkWithin

Related Posts with Thumbnails