L'arte è tutto ciò che nasce dal sogno, e plasmato dalle mani dell'uomo diventa realtà....

venerdì 19 luglio 2013

Bucce di Patata Fritte

Ieri mia mamma mi ha chiamato, chiedendomi se mi serviva qualcosa, visto che andava a far la spesa.
"Ma, le solite cose da dispensa", ho risposto, e per le, le cose "da dispensa", sono quelle che vanno un'pò in tutti i i piatti.
Olio
zucchero
farina
uova
patate
Dopo poco sento suonare il campanello, ed ecco mia mamma che torna con la spesa.
Mi metto a togliere le cose dalle buste, per riporle al loro posto, ed arrivo finalmente alle patate.
Più di 2€ al kg, al chè chiedo spiegazione, ma da quando le patate vengono più di 2€ al kg?
Di solito prendevo i sacconi, ma non le ho mai pagate più di 1€ e spiccioli al kg.
Chiedo spiegazione a mamma, e lei per tutta risposta mi dice che quelle patate erano quelle che venivano meno di tutte, ed alcune superavano i 4€ al kg.
No, ma dico io, le patate non erano il cibo dei poveri?
Bha...
Tra poco saranno cibo da ricchi pure quelle, se continua così tra un paio d'anni arriveranno a costare 7€ al kg, e si che quano ero piccola, e venivano ospiti a casa, il menù fisso, all'insegna di semplicità e risparmio era "lasagne ed arrosto con patate".
Quindi, a questo punto, le alternative sono 2.
Trattare le patate come si deve, e servirle come delle Signore patate, oppure, fare come facevano i nostri avi, ed in nome del risparmio, non buttar via niente, nemmeno le bucce!

Bucce di Patata Fritte


1 kg di patate
sale e pepe
farina 100 g
olio di semi per friggere

Le patate dovranno essere perfette, non troppo vecchie, sode, non grinzose, e senza germogli.
Lavate le patate, pelatele e lasciate a mollo le bucce, o le patate sbucciate, dipende cosa volte preparare prima.
Voglio dire, prima si buttavano le bucce per fare le patate, adesso mica vorremmo fare il contrario, no??
Tenre a mollo le bucce è un passaggio che serve sia per far attaccare meglio la farina, sia per non farle seccare, le patate immerse in acqua fredda invece non si anneriranno.
Infarinate le bucce e friggetele in abbondante olio di semi caldo.
Salatele e pepatele.


La variante:

Se siete amanti dei sapori piccanti, potete tostare in una padella antiaderente:
1 cucchiaino di semi di rosmarino
1 peperoncino
1/2 cucchiaino di Pimenton (paprika affumicata)

Pestate il tutto con delicatezza nel mortaio fino ad ottenere una polvere, quindi mescolatela alla farina e procedete come scritto sopra.


Servitele per un aperitivo tra amici, in un grazioso cartoccetto di carta, accompagnando con birra fredda.

1 commento:

LinkWithin

Related Posts with Thumbnails