L'arte è tutto ciò che nasce dal sogno, e plasmato dalle mani dell'uomo diventa realtà....

lunedì 10 gennaio 2011

Accras de Moure



Forse vi starete chiedendo cosa sono questi "Accras de Moure", quindi ve li presento:

Sono frittelline di baccalà saporitissime e leggermente piccanti, la ricetta ci arriva direttamente dalla Louisiana, e presenta una variante molto più sfiziosa che vi presenterò prossimamente, le "Accras de Crevettes" ovvero le stesse frittelle ma di gamberi.
Dovete sapere che in Louisiana si consuma molto pesce, molti gamberi, anche quelli di fiume, ed è facile trovare ricette dove astici, aragoste o ostriche vengono pastellate, fritte e servite a bocconcini per strada come snak, cosa che io non mi sognerei mai di fare visto il prezzo delle ostriche buone o degli astici qua da me, ma li è diverso (paradiso...)in Louisiana un kilo di gamberoni appena pescati sono come un kilo di pollo da noi, ovvero, lo trovi sempre, ovunque, con facilità ed a buon prezzo.
Queste crocchettine si possono preparare in anticipo, durano diversi giorni e si possono riscaldare al forno per renderle ancora più croccanti.
Si servono solitamente come aperitivo accompagnate da un bel bicchiere di rum o da rum e succo di lime.

250 gr di baccalà dissalato
200 gr di farina
2 uova
1 cucchiaino di bicarbonato
1 spicchio d'aglio
1 cipolla piccola
1 cipollina verde
prezzemolo q.b
peperoncino q.b
latte q.b
succo di 1/2 lime
olio di semi per friggere

Fate bollire in abbondante acqua il baccalà dissalato, poi lasciatelo raffreddare e con le mani sfaldatelo e togliete eventuale pelle e lische.
Frullate la cipolla, la cipollina, il prezzemolo, l'aglio, il peperoncino ed il succo di lime.
Fate una pastella con farina ed uova ed aggiungete gli odori frullati, poi il baccalà, risulterà parecchio densa, quindi aggiungete del latte a filo quanto basta per ammorbidirla un'pò.
Fate riposare per 1 ora, aggiungete il bicarbonato e con l'aiuto di 2 cucchiai tuffate la pastella in olio bollente, non fate le crocchette troppo grandi o non cuociono internamente!!!
A questo punto scolatele, spolveratele di sale, irroratele con del succo di lime o di limone e servite.

2 commenti:

  1. Complimenti davvero un bel blog! In bocca al lupo per la pasticceria :-). Principe

    RispondiElimina
  2. Crepi il Lupo!!!!!
    E grazie per i complimenti, spero di riaverti presto tra le mie pagine ^^

    RispondiElimina

LinkWithin

Related Posts with Thumbnails