L'arte è tutto ciò che nasce dal sogno, e plasmato dalle mani dell'uomo diventa realtà....

venerdì 5 aprile 2013

Tarte au Citron - Deliberatamente ispirata da una foto di Reyes Mitter

Buondì carissimi lettori, questa notte ho fatto un sogno meraviglioso: ero in vacanza.
Ah bene, il sole, i musei, le passeggiate, i banchetti con strani ortaggi...
Bene, bene, la nostra vacanza si avvicina, partenza 18 maggio, il giorno del mio compleanno, destinazione Varsavia...
Voi siete mai stati a Varsavia?
Per me è la prima volta, quindi si accettano suggerimenti <3 p="">Oggi non mi dilungherò tantissimo, anche perchè da ieri ad oggi ne son successe veramente poche di cose interessanti, e non mi sembra il caso di annoiarvi con lunghe liste di cose fatte o ancora da fare...
Poi questo tempo grigio non mi mette una grande voglia di fare...
Tempo fa, ho trovato la foto di un dessert, la didascalia riportava scritto "Tarte Au Citron by Reyes Mitter", in realtà non era una vera e propria crostata al limone, non la classica versione via, era in realtà scomposta.
E non c'erano ricette a disposizione del goloso lettore, ma solo la foto, così, ho preso gli ingredienti della tarte au citron, e l'ho realizzata seguendo lo stile di Reyes, però a modo mio.

Tarte Au Citron
Deliberatamente ispirata da una foto di Reyes Mitter


 
Per la frolla friabile

300 gr di farina
150 gr di zucchero
170 gr di burro morbido
3 tuorli grandi
semi di una bacca di vaniglia


Disponete a fontana su un piano la farina con lo zucchero, disponete al centro gli altri ingredienti ed impastate per qualche minuto.
Avvolgete nella velina e fate riposare 30 minuti in frigo.
Infornate a 180° per circa 15-20 minuti.
Sbriciolate la frolla ottenuta e tenete da parte

Per la Crema Pasticcera al Limone
Ricetta tratta da "Alchimie in Cucina"


50 g di maizena
5 tuorli
1 bacca vaniglia
250 ml panna fresca
250 ml di latte intero
150 g di zucchero
 scorza di limone

Fate bollire il latte unendo la bacca di vaniglia incisa e la scorza di mezzo limone.
Appena bolle spegnete e lasciate la bacca in infusione per 10 minuti.
A parte sbattere con le fruste i tuorli con lo zucchero,appena saranno spumosi unite il latte a filo e la panna.
Unite la maizena e sbattete ancora con le fruste, quindi fate addensare sul fuoco.
Tenete da parte


Per la Meringa
Ricetta tratta da "Alchimie in cucina


4 albumi
225 g di zucchero
1/2 cucchiaio di succo di limone
1 cucchiaio di maizena

Sbattete gli albumi a neve, quindi unite il succo di limone lo zucchero e la maizena, disponete in un sac a poche.

Per le scorze di limone caramellate


Miele di Castagno Mariangela Prunotto
Scorza di un limone

Intingete le scorze nel miele e lasciatele seccare in forno a 60° per pochi minuti, fino a che il miele sarà caramellato.

Componiamo il dessert


Con il sac a poche diponete dei riccioli di meringa nel piatto, caramellateli con l'apposito cannello, oppure gratinate in forno alla massima temperatura per pochi minuti, fino a doratura.
Disponete quiindi delle quenelle di crema al limone, se volete potete montare a parte della panna fresca ed alleggerire parte della crema, come ho fatto io.
Unite la frolla sbriciolata e le scorzette di limone, decorate con fiori eduli, come le primule, e servite.





1 commento:

  1. Adoro queste scomposizioni/rivisitazioni: stupendo! :)

    RispondiElimina

LinkWithin

Related Posts with Thumbnails