L'arte è tutto ciò che nasce dal sogno, e plasmato dalle mani dell'uomo diventa realtà....

giovedì 18 aprile 2013

Ninfea Sushi

Ieri su facebook vi ho chiesto che ricetta volevate trovare oggi su Lovely Cake, vi ho dato 2 alternative: sushi o crocchette, non specificando bene il tipo di crocchetta o di sushi in questione.
Il popolo ha deciso: sushi.

E così oggi, di corsa, tra una cosa e l'altra, eccomi a davi la ricetta che ho inventato.
Questa mattina è stata davvero piena per me, sveglia presto, per portare la bimba all'asilo ed andare ad una visita, quindi, finita la visita, invece di prendere il bus e tornarmene a casa, ho attraversato mezza città, sono andata in giro per negozi, sono andata al mercato, ho comprato cannolicchi, mussoli e fasoli, ho preso degli ottimi asparagi selvatici, mi son fermata a salutare un'amica che non vedevo da tantissimo tempo, e passo passo sono andata a casa.
Giornata piena piena, anche oggi, son 3 giorni in cui non mi fermo un attimo, quindi una buona ricettina leggera, fresca, e veloce, direi cheè perfetta per una giornata così.

Il sushi che vi propongo, è un sushi all'italiana, che la mia mente malata ha partorito.
Niente alghe nori, niente salsa di soia sul pesce, anche se, nessuno vi impedisce ovviamente di usarla ;)

Ninfea



Per il riso
3 pugni di riso jasmine
1 cucchiaio di zucchero
uno di aceto di riso
ed uno di sale


per il pesce

1 orata da 300 g
1 tocchetto di tonno fresco
sale e pepe
olio evo
limone

per comporre
1 cetriolo
1 fiore di zucca freschissimo
1 pomodoro
foglie di nasturzio


In una pentola versate il riso, e ricopritelo d'acqua, l'acqua dovrà essere 3 dita più alta del riso.
Acidulate l'acqua con un cucchiaio di aceto, unite 1 cucchiaio di zucchero ed uno di limone.
Portate a cottura a fiamma medio bassa, affinchè il riso assorba l'acqua, infatti non dovrete scolarlo.
Appena il riso sarà cotto e l'acqua assorbita, unite il fiore di zucchina tagliato a striscioline fini, mescolate e coprite con un asciughino pulito.


Fate raffreddare.
Intanto sfilettate l'orata, quindi tagliate a cubetti la polpa, che dovrete far marinare con un filo d'olio evo, limone sale e pepe.
Idem per il tonno.
Tagliate a striscioline il pomodoro.


Stendete il riso su della carta da forno, create un rettangolo, al centro disponete una fila di striscioline di pomodoro, ed arrotolate.
Ricavate tanti piccoli cilindretti, disponeteli in un piatto sopra una foglia di nasturzio, il nasturzio conferirà una nota leggermente piccantina, che non guasta, potete tranquillamente sostituirlo però.
Sopra ad ogni cilindro disponete una fettina di cetriolo, quindi, a fiore, fuori i "petali" bianche, che altro non sarà che la tartare di orata, ed al centro il tonno.
Non vi resta che servirlo!


Questa è stata la cena di Keira, o meglio, questa è stat parte della cena di Keira di due giorni fa, volete vedere da cosa era composta la cena?
Bene, ecco la foto!
Prossimamente anche le ricette!!!!



2 commenti:

  1. Mi piace tanto il sushi :-)
    Quasi quasi mi pento di essere diventata vegetariana...
    Bacioni

    RispondiElimina
  2. Allora farò, esclusivamente per te, un sushi speciale, tutte vegetariano ;)

    RispondiElimina

LinkWithin

Related Posts with Thumbnails