L'arte è tutto ciò che nasce dal sogno, e plasmato dalle mani dell'uomo diventa realtà....

lunedì 2 settembre 2013

Pincho uova, acciughe e pesto di foglie di ravanello


Dopo qualche giorno di assenza eccomi qua.
Vi ho già detto che in questi giorni, un impegno importante, che mi porta via molto tempo, fa si che io non riesca a stare dietro al blog, il che è un male, perchè mi era presa bene ed avevo davvero tanta voglia di cucinare.
Adesso dovrò farlo nei ritagli di tempo, e credetemi se vi dico che sono veramente pochi...
Però, ho qualche ricetta a pronta da darvi, e visto che in questo momento ho qualche minuto libero, eccomi qua!

Oggi una ricetta veloce, gustosissima e con zero scarto, anzi, si fa proprio con gli scarti...
Adesso voi vedete un crostino, io per farlo mi sono ispirata ai pincho che io ed il mio fidanzato mangiavamo nel nostro nido d'amore a Barcellona, cioè, l'aspetto è quello, perchè i pincho si servono così, ma la ricetta è mia.
Quest'oggi vi svelerò il maggggico segreto per ridurre gli sprechi al minimo e per creare qualcosa di stupendamente buono, provare per credere!!!!
Il pesto di foglie di ravanello!
Ottimo sui crostini, sulle uova sode, per condire la pasta....


Pincho uova, acciughe e foglie di ravanello




1 mazzetto di foglie di ravanello
1 manciata di pistacchi
Parmigiano grattugiato q.b
Sale e pepe

Unite tutti gli ingredienti e frullate, o pestate, fate un pesto insomma.



Per i crostini quindi tostate delle fette di pane, tipo baguette, condite le con abbondante pesto, un'acciughina ed uno spicchio d'uovo sodo.


1 commento:

  1. Come creare un capolavoro anche con gli 'scarti'!! Sei fantastica.. e spero che quel grosso impegno ti regali anche tante soddisfazioni in cambio :) TVB

    RispondiElimina

LinkWithin

Related Posts with Thumbnails