L'arte è tutto ciò che nasce dal sogno, e plasmato dalle mani dell'uomo diventa realtà....

giovedì 14 agosto 2014

Kale Chips

Il Cavolo Nero, si direbbe un ortaggio simbolo della Toscana, dopotutto, tutto il mondo, o quasi, conosce le zuppe Toscane...
Le Signore di un tempo, raccontano che sia meglio mangiarlo dopo la prima gelata invernale, che rende le foglie più croccanti e saporite.
Stiamo parlando di un prodotto, così "Italiano", che all'estero si è pure guadagnato il nome di "Italian Cabbage", o, addirittura "Tuscan Kale"!
E dato che, le foglie del cavolo nero, somigliano un'pò alle fronde di una palma, in certi paesi è soprannominato addirittura "Black Tuscan Palm".


Detto questo, che, a tutti voi sembrerà normale, ecco che, arriva la notizia sul cavolo nero un'pò "sopra le righe", già, perchè l'ultima tendenza in fatto di cibo ci arriva direttamente da oltre oceano, una prelibatezza che ha, come protagonista, proprio il nostro cavolo nero!
Ha preso piede quest'anno anche da noi, si chiamano Kale Chips, e si vocifera che diventeranno lo snack del futuro.


Pensate che mesi fa, ero già intenta a scrivere un articolo sull'argomento!
Croccanti, saporite e sane, non sono altro che foglie di cavolo nero, massaggiate con poco olio e sale o spezie a piacere, quindi cotte in forno per una manciata di minuti.
Una tira l'altra, così buone da poter sostituire le patatine all'ora dell'aperitivo, così sane che possono esser date per merenda ai bambini.

Kale Chips




1 mazzetto di cavolo nero
sale pepe
olio extra vergine d'oliva


Lavate accuratamente le foglie di cavolo nero, quindi asciugatele con cura, tamponandole con un panno pulito.
Privatele della parte centrale, più spessa e carnosa, che in cottura comprometterebbe il risultato finale, rilasciando troppa umidità.
Massaggiate con delicatezza le foglie con poco olio, dovranno diventare lucidine, leggermente unte, non dovranno colare olio!
A questo punto dovrete solo disporle, non troppo ravvicinate, su una teglia ricoperta di carta da forno, salatele, pepatele e via, in forno preriscaldato, meglio se ventilato a 200° per eno di 10 minuti.
Non allontanatevi dal forno, perchè dipende dalla grandezza delle foglie, ma anche dal vostro forno, il perfetto tempo di cottura, sarà un bellissimo spettacolo vederle arricciolarsi su se stesse!
Giratele a metà cottura, quindi sfornatele e lasciatele raffreddare, poi mangiate!!


Nessun commento:

Posta un commento

LinkWithin

Related Posts with Thumbnails