L'arte è tutto ciò che nasce dal sogno, e plasmato dalle mani dell'uomo diventa realtà....

mercoledì 13 agosto 2014

Cipolline Brasate al Vino Dolce

Dopo 15 lunghissimi giorni, in cui il mio gestore telefonico, ha allegramente deciso di lasciarmi senza intewrnet eccomi qua, a cercare di riprendere un ritmo normale...
Cosa è successo in questi 15 giorni?
Una marea di cose ovviamente!
Mia figlia è partita, ma anche già tornata, per una vacanza in Trentino con la nonna, io, per la prima volta in vita mia, ho invitato una cara amica a pranzo (con casa libera, pensate!), lo so, non ci sarebbe niente di straordinario, d'altra parte, da una 27enne ci si aspetta anche che, nel corso della sua adolescenza, abbia approfittato di ogni attimo in cui i suoi le lasciavano casa libera per organizzare feste, cene, party e festini vari...
Hmm io no invece, al massimo organizzavo le cene di Harry Potter, che non andavano mai in porto, e comunque, la casa libera "occupata" non era mai la mia, ma sempre quella di qualcun altro...
La mia idea di casa libera poi, non somigliava affatto all'idea che hanno la maggior parte degli adolescenti di uno spazio privo di over 18, no, no, la mia idea era: vestiti comodi, pizza come se non ci fosse un domani, forno acceso fino a tarda notte, film di paura che andava a cozzare parecchio con l'immagine di me, davanti al teleschermo, che ero intenta a rimepire di soffici ciuffettini di glassa rosa, enormi e chiccose torte a piani ricoperte di nuvole di panna...

Ma che volete, ad ognuno i suoi gusti!
Comunque, ecco che, per la prima volta, ho organizzato una cosina così, giusto un pranzetto, con Ambra una mia amica storica, che io adoro, e la sua amica Carolina.
Ovviamente quando ho avuto conferma del pranzo, i supermercati vicino casa mia erano già chiusi, io ero appiedata, senza un caspita di connessione internet o telefono, insomma, non proprio l'occasione ideale per progettare un menù.
Se vi state chiedendo perchè la connessione internet, per me, è fondamentale per la buona riuscita di un pranzo vi rispondo subito: anche se mia mamma mi dice sempre che non bisogna mai provare per la prima volta una ricetta quando ci sono ospiti, io coninuo a non ascoltarla, e continuo a vedere l'arrivo degli ospiti, come un ottima scusa ed una perfetta occasione, per provare qualche ricetta che mi ero prefissata di realizzare da tempo, avete presente?
Una di quelle ricette che vi colpisce così tanto che finisce immediatamente nella barra dei preferiti internet, una di quelle che sono onnipresenti nella vostra mente, e con la quale assillate mariti, compagni, ragazzi e compagnia bella per convincerli a darvi l'ok per realizzarla, bene, suddette ricette ovviamente, una volta staccato internet non sono più visualizzabili, e, come per magia, spariscono pure dalla vostra mente, manco foste attaccati al Wi-Fi pure voi....

Comunque, durante il pranzo, ho preparato delle cipolline, trovate per caso alla bancarella di frutta e verdura dove mi rifornisco abitualmente.
Sulle prime avevo pensato di farle brasate, con la ricetta di Julia Child, che non fallisce mai, ed è quello che ho fatto, poi, durante il pranzo, Ambra ha accidentalmente versato del vino dolce sulle cipolline rimaste sul tavolo, ovviamente le ha assaggiate, nel mentre io con noncuranza dicevo, non troppo tra me e me :" ora basterebbe ripassarle in padella, che magari caramellano uguale..", neanche avevo finito di dirlo che Ambra esclama "ma sono buonissime al vino!", perciò, Carolina, mossa dalla curiosità, allunga la forchetta e le prova anche lei, seguita da una scetticissima me, che poi si è ovviamente ricreduta.
Ho deciso pertanto, il giorno dopo, di riproporre le cipolline, stavolta però, brasate al vino, risultato?
Provate e giudicate voi!!!!
Si fanno praticamente da se!

Cipolline Brasate al Vino Dolce

Ricetta nata grazie alla mia amica Ambra



500 g di cipolline borettane
40 ml di Olio Extra Vergine d'oliva
30 g di burro
sale e pepe
500 ml di vino dolce*


 Fate sciogliere n una padella antiaderente, il burro nell'olio, unite le cipolline precedentemente pelate (scottatele leggermente, le pelerete con più facilità) e fatele dorare a fuoco alto.
Unite quindi il vino, abbassate la fiamma e fate restringere a fuoco bassissimo.
Quando il vino sarà evaporato, unite, se necessario, del brodo di verdura per portare a cottura, ma anche della semplice acqua calda va bene, quindi salate e pepate abbondantemente.


*Scegliete un vino dolce, va benissimo uno spumante dolce, con un vitigno aromatico come Malvasia o Brachetto.


3 commenti:

  1. Fortunate le tue amiche ad avere una dolce cuoca come te!! :D Che bello, non avrei amiche da invitare a casa ma vi farei volentieri compagnia, specie con queste cipolline :) Su internet non mi pronuncio, guarda.. ho passato giorni d'inferno, non funzionava una mazza e ho dovuto aspettare tre settimane per un tecnico....! Un abbraccione!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Idem, con oggi sono 15 giorni e finalmente il tecnico si è deciso, non ti dico che arrabbiamenti....
      Ma poi dico, fosse la prima volta, me lo sentite dire un giorno si ed uno no che qui internet non va!!!
      La mia porta per te è sempre aperta!!!
      Quando vuoi una cena insieme non ce la toglie nessuno, sappilo!!!

      Elimina
    2. Grazie tesoroooo quanto sei carinaaa! Accetto volentieri, specie se cucini tu.. sei unica!! <3 p.s. sai che il tecnico da me ha pure preteso che 'mi sbrigassi a fargli il caffè'??? E ha pure voluto che aggiungessi un cioccolatino?? No dico, e poi?? :D Un bacione!

      Elimina

LinkWithin

Related Posts with Thumbnails