L'arte è tutto ciò che nasce dal sogno, e plasmato dalle mani dell'uomo diventa realtà....

lunedì 14 maggio 2012

Ristorante Brezza Marina - ed i suoi deliziosi pani aromatici -

Giorni fa vi ho raccontato del nostro viaggio a Paestum per "Le Strade della Mozzarella", poi, al secondo post, ho scritto la parolina magica "...continua..." e si, ci siamo stati dal 7 al 9 maggio, ed ho raccontato solo 2 giorni, tuttavia, il terzo giorno, a parte la colazione ed i saluti, lo abbiamo passato in treno, sulla strada del ritorno, dalle 11.00 alle 18.40, quindi c'era davvero poco da raccontare, ma allora perchè ho scritto "continua"?

Ve lo spiego subito: durante i miei due giorni di permanenza alla convention ho avuto modo di conoscere o incontrare i volti noti del mondo della cucina, e si, vi parlerò anche del cosa ci facevano li grandi nomi come: Davide Scabin, Mario Uliassi, Igles Corelli, Heinz Beck, Christian e Manuel Costardi, e molti altri...
Ma, le ricette che mi hanno colpita di più, sono state quelle presentate durante il party di benvenuto, semplici, ma eccellenti, ho così cercato di contattare gli chef del territorio che hanno preparato i finger food al party di benvenuto, perchè alcuni di loro mi hanno lasciato piacevolmente stupita...

Il primo che ho contattato è stato il Sig. Rico Vignola, gentilissimo e disponibilissimo, il Sig Vignola è proprietario di un bellissimo ristorante ai piedi del Parco Nazionale del Cilento, già il nome è una poesia "Brezza Marina", il locale, che ospita anche eventi e cerimonie, è gestito dal gentilissimo e talentuoso Rico Vignola e dalla Signora Dina Vignola, insieme propongono al cliente piatti in stile Mediterraneo, con ingredienti di stagione sempre freschissimi ed il pescato del giorno.
Al ristorante Brezza Marina la scelta degli ingredienti è curata personalmente dai titolari, che ricercano freschezza e genuinità, anche la selezione dei vini è curata personalmente dal Signor Vignola, con una particolare attenzione alla valorizzazione dei prodotti delle più meritevoli aziende vinicole Cilentane, Campane e Nazionali.
Potete trovare il ristorante Brezza Marina anche su facebook, con una pagina ricca di foto, potrete così rendervi conto, e guardare con i vostri occhi, l'attenzione e la cura che mettono i Signori Vignola nello scegliere i loro ingredienti.


Ristorante Brezza Marina
Via F. Gregorio, 52 - 84047 Laura di Paestum (SA)
Tel. +39 0828 85 10 17
Orari di apertura: 12:00 - 14:30 / 19:00 - 24:00
(Chiuso il mercoledi per riposo settimanale)

Al party di Benvenuto ho avuto il piacere di assaggiare i pani aromatici del Signor Vignola, deliziosi sotto ogni aspetto, saporiti al punto giusto, soffici, deliziosi davvero, già al primo morso lasciano in bocca un sapore inconfondibile, quel genere di pane che ti aspetteresti di trovare fuori dal tempo e dallo spazio, magari preparato dalle sapienti mani di un nonno, quel tipo di pane che chidendo gli occhi ti riporta ai sapori ed ai profumi dell'infanzia, e mentre sei li ad occhi chiusi, ad assaporare estasiato un bocconcino di pane, immaginando di stare immerso tra le montagne con il profumo di legna bruciata ed il pane nel forno, il Signor Vignola è pronto a servirtene un altro.
Al Party di Benvenuto il Signor Vignola ha proposto degli assaggi dei suoi deliziosissimi pani aromatici, in bella mostra sulla tavola sontuosamente imbandita stavano:

babà al pepe,
bocconcini alla clorofilla di menta,
fagottino di segale allo Sfusato Amalfitano,
pan brioche alla clorofilla di basilico greco,
crostata di carciofi e ricotta di bufala,
pasta brisè ai fiori di zucca e ricotta di bufala,
pan brioche al vino rosso,
grissini,
focaccia al sale rosa dell'Himalaya e sale grigio Bretone.

I babà al pepe sono senza dubbio i miei preferiti, e badate bene che sono abituata al pane fatto in casa, mi ricordo, quando ero piccola, in estate a Cherso, in Istria, uscivo da casa di zia, una volta girato l'angolo mi toglievo i sandalini ed iniziavo a correre sul selciato della piazza deserta, l'odore di pane appena sfornato e del sapone dei panni appena stesi era inconfondibile, il cielo ancora parzialmente grigio, i panettieri accaldati e completamente infarinati con le lunghe pale in mano, che regalavano qualche pagnotta ai bambini, buonissime.
Ma il pane del Signor Vignola batte di gran lunga ogni tipo di pane che ho assaggiato fino ad oggi, credetemi, ne vale veramente la pena, e se il pane è così delizioso vi lascio immaginare come saranno i piatti serviti nel suo ristorante....

Il Signor Vignola è stato così gentile da proporre una sua ricetta ai lettori di Lovely Cake, la ricetta che ha deciso di proporre è:


Crostata di carciofi e ricotta di bufala 


Ingredienti per 10 crostatine:
500 gr pasta brisè precedentemente preparata,
400 gr di ricotta di bufala del giorno prima sgocciolata,
5 carciofi tenerissimi,
2 uova,
formaggio parmigiano qb.

Procedimento:
 Stendere la pasta brisè dello spessore di 0,5 cm max, rivestire gli stampini (meglio se di silicone), pulire e tagliare sottilmente i carciofi e saltarli in padella con 1 spicchio di aglio rosso e 2 cucchiai di olio extra-vergine di oliva, aggiungere 2 mestoli di acqua, salare e lasciare ritirare a fuoco lento; lasciar raffreddare.
In un recipiente unire la ricotta, le uova e il parmigiano, aggiungere i carciofi e sale qb.
Riempire gli stampini con l'impasto e infornare a 200 gradi per 8-10 minuti circa.


Foto gentilmente concesse da Rico e Dina Vignola.




2 commenti:

  1. Dai che forte, grazie per aver recuperato la ricetta! :) Sei una fonte inesauribile di risorse! bacio

    RispondiElimina
  2. Grande Shami, complimenti per la ricetta offerta dal sig.Vignola, io i panini me li sono persi :(

    RispondiElimina

LinkWithin

Related Posts with Thumbnails