L'arte è tutto ciò che nasce dal sogno, e plasmato dalle mani dell'uomo diventa realtà....

sabato 26 maggio 2012

Fès e Meknes - Parte 4° -


21 maggio

Meknes - Fès

Mi sono alzata e sono andata da Amin, il proprietario del Riad, io volevo assolutamente quella coperta, Tangeri o non Tangeri, era morbida, e poi io mi innamoro facilmente delle coperte, Amin gentilissimo mi ha venduto la copertina adorata, e tutta soddisfatta l'ho lasciata accanto alla valigia.

Poi ci ha accompagnato a fare un giro veloce per i suk, ci ha fatto vedere dove fanno il mercato del baratto, abbiamo comprato altro Argan, un sacco di trucchi, mi hanno regalato il kajal!!
Abbiamo poi proseguito da soli il nostro giro per i suk, ed alla fine abbiamo trovato un negozio di stoffe con i saldi,
Saldi: obbligatorio entrare!
Con 120 Dirham, circa 12€, abbiamo preso una stola celeste lunghissima, ricamata perfettamente, che sembra quasi seta, abbiamo deciso di farci delle sciarpine, caricata anche quella siamo tornati in Riad, per le ultime foto e le valige, aimè, la vacanza perfetta stava ormai finendo.
Giunti al Riad, dopo le ultime foto, abbiamo iniziato a fare i bagagli, questa volta, tutto merito mio e della mia smania di comprare coperte, era veramente da saltare sopra la valigia per farla chiudere....
Non ce n'è stato bisogno, tuttavia, 2 bagagli a mano, più 2 bagagli a testa, per un totale di non so quanti kg, sicuramente più di 40.....
Abbiamo vomprato una pagnotta appena sfornata, bella grossa ed una focacciona con i semi di sesamo, buonissima, un altro kg di roba da portare, 1kg di pane appena sfornato 30 centesimi, e che pane, ottimo!!!!
Trascinando i bagagli siamo giunti alla stazione dei taxi, dove un signore, gentilissimo, quando abbiamo chiesto se la stazione dei taxi era quella, ci ha ceduto il suo, ha detto al conducente dove portarci e ci ha pure aiutato a caricare i bagagli.
Con pochi spiccioli ed in pochissimi minuti, mentre attraversavamo vie piene di negozi di cellulari, e mentre mi tornavano in mente le parole del marito di eleonora: "qui preferiscono comprarsi il cellulare piuttosto che i vestiti" e difatti, le bancarelle che vendono vestiti usati, compresi calzini e mutande, hanno un gran successone!
Arrivati in stazione abbiamo preso un biglietto prima classe per Fès, io già immaginavo un treno disastrato, e invece, sorpresona: il treno era perfetto, abbiamo pagato 6€ un tragitto che potrebbe essere Livorno-Firenze, 6€ in due ovvio, prima classe, per un viaggio perfetto, altro che ferrovie italiane!!!!
Treno pulito e puntuale, poltrone grandi e comode, e pensare che poi ci siamo fermati nelle carrozze di seconda classe, perchè eravamo troppo stanchi per arrivare fino alle carrozze della prima, ma se quella era la seconda classe, la prima com'era!?!?
Arrivati alla grande stazione di Fès abbiamo preso un nuovo taxi che ci ha portato alla'ereoporto.
Scorta di patatine, ultima sessione di Shopping, e poi ecco il volo.
Giunti a destinazione dopo un volo che ci ha concesso un panorama mozzafiato, costeggiando le coste del marocco, dell'algeria, della tunisia e della libia, sorvolando poi malta, con qualche turbolenza però.
Arrivati a pisa pioveva :(
La voglia di girare i tacchi e prendere un volo a caso, possibilmente per il Marocco, era tanta, ma aimè, siamo dovuti tornare a casa.
Pieni, pieni di regalini!
 
La tajine si è rotta anche stavolta :( :(
Caspita, di 2 non ce ne facciamo mezza!!!!

2 commenti:

  1. Ma come hai fatto a portare tutta quella roba??? In realtà anch'io quando ci sono stata ho comprato un sacco di cose anche ingombranti e stoffe...
    Buon sabato
    Tiziana

    RispondiElimina
  2. Allora vedo che il tuo viaggio è andato benissimo!
    Sono contenta!
    A presto!

    RispondiElimina

LinkWithin

Related Posts with Thumbnails