L'arte è tutto ciò che nasce dal sogno, e plasmato dalle mani dell'uomo diventa realtà....

lunedì 8 novembre 2010

Vellutata di ceci al profumo di porcini

Stamani mattina mi sono data allo Shopping, a volte ci vuole lo Shopping, proprio quello con la "S" maiuscola, ovviamente, da brava foodblogger, non mi sono comprata una pelliccia di visone, ma, mi sono data alla ricerca dei prodotti che mi serviranno per la mia rubrica di cucina molecolare, e speriamo che mi arrivino in fretta (certe cose mi è toccato ordinarle, possibile che nella mia città non si trova nulla?!) ho intenzione di non sgarrare e seguire alla lettera la scaletta che mi sono imposta.
Tuttavia questa è una giornata perfetta per starsene chiusi in casa, fuori c'è un vento che porta via, sembre che ci sia la Bora, e menomale che siamo a Livorno...
Fa freddo, ed il cielo è grigio, per ora non piove, ma una zuppa è giusto quello che ci vuole per riscaldarsi in queste giornate.



Io avevo a disposizione dei ceci secchi, e, dopo averli ammollati ho deciso di prepararci una bella vellutata bollente, ok, questo avveniva qualche giorno fa, visto che ultimamente mi sono data al digiuno...
Ma era buona, quindi ecco come si fa:

ceci secchi ammollati
un rametto di rosmarino fresco
sale
pepe nero macinato fresco
porcini secchi

Ho lessato i ceci con il rosmarino, poi ho tolto il rametto ed ho passato tutto, lasciando da parte giusto una manciatina di ceci integri.
Ho ammollato i porcini secchi in poca acqua bollente, e poi ho unito acqua e fungi alla vellutata, ho continuato a cuocere a fuoco lento unendo nuovamente il rosmarino ed i ceci che avevo lasciato interi.
Ho fatto ridurre, ho aggiustato di sale, ed al momento di impiattare ho guarnito con una bella macinata di pepe nero fresco ed un filo d'olio ai porcini Home Made.

LinkWithin

Related Posts with Thumbnails