L'arte è tutto ciò che nasce dal sogno, e plasmato dalle mani dell'uomo diventa realtà....

giovedì 11 novembre 2010

Cucina molecolare - La Lecitina nel pane

Eccoci arrivati alla 4° puntata della mia rubrica sulla cucina molecolare,
l'obbiettivo?

52 settimane
8760 ore
ovvero 1 anno di post,
questa è la mia sfida personale, ci riuscirò?

Quest'oggi vi parlerò ancora di quella magica sostanza che pian piano abbiamo imparato a conoscere: La Lecitina, non preoccupatevi, passeremo presto ad un argomento nuovo, e abbandoneremo la lecitina non appena vi avrò spiegato cosa ci fa nell'impasto per la pasta, cosa ci combina con i ravioli e come fa a sostituire i tuorli...

Ad ogni modo, 2 giorni fa ho testato una ricetta del pane che faccio spesso con l'aggiunta di lecitina, il risultato è stato ottimo e salutare, perchè, non mi scorderò mai di ricordarvi che la lecitina è:

ricca di vitamine, aiuta a smaltire i grassi
ed a combattere il colesterolo,
serve in occasioni di affaticamento mentale per tirarsi un'pò su
serve quindi ad aumentare la concentrazione

Utile no?



Ho utilizzato come ricetta base, il pane della 1/2 ora delle Simili, vi avevo già postato la ricetta, ma ad ogni modo eccola qua:

800gr di manitoba
200gr di acqua tiepida
36 gr di lievito di birra
200ml di latte
30 gr di burro
2 cucchiai di zucchero
3 cucchiai di sale

Impastare: il latte tiepido con il burro, il sale, la farina, il lievito sciolto in poca acqua e tutti gli ingredienti.
Fate lievitare fino al raddoppio.
Sbattetelo sul piano di lavoro, e impastatelo a mano,disponete il filone in una teglia rivestita di carta da forno, infornate, accendete il forno per un minuto,spenetelo, e poi fate riposare per 30 minuti.
Quindi, senza aprire il forno mettete la temperatura a 200° per 40/45 minuti, se vedete che diventa scuro troppo in fretta copritelo con della carta da forno.

Ed ecco le modifiche :

Ho seguito alla lettera il procedimento che vedete sopra, soltanto che, ho unito il latte tiepido con il burro ed un cucchiaino di lecitina di soia e poi ho proceduto come di consueto.

Forse vi starete chiedendo perchè fare il pane con l'aggiunta di lecitina...

Bhè, a parte che è più salutare, si conserva più a lungo, molto più a lungo, la crosticina viene bella croccante e con il passare delle ore (oppure il giorno dopo o quello dopo ancora) non prende umidità e rimane croccante come appena sfornata, e la mollica è super-morbidissima, che ne dite, ci proviamo?


LinkWithin

Related Posts with Thumbnails