L'arte è tutto ciò che nasce dal sogno, e plasmato dalle mani dell'uomo diventa realtà....

martedì 4 maggio 2010

Bignè delle Antille


Prima di tutto un'pò di storia:

Le Antille furono scoperte da Cristoforo Colombo, che, sbagliando strada, trovò questo paradiso (a volte sbagliare strada è utile!!!)
Le diverse isole furono usate da bucanieri e pirati, diventando il loro covo, alle Antille si riuniva gente di ogni nazionalità, spagnoli, inglesi, francesi, olandesi...
Ciò creò delle sostanziali differenze applicate alle classiche ricette della cucina europea, come ad esempio questi bignè.
Questi sono tipici di carnevale, e sono la variante più simile ai classici bignè francesi creatasi nelle Antille, la cucina cajun vede nascere anche altri tipi di deliziosi bignè, lievitati naturalmente tagliati in piccoli quadrati, fritti in olio bollente e spolverati di zucchero a velo o miele.

Ingredienti:
250ml di acqua
125 gr di farina
75 gr di burro
5 uova
3 cucchiai colmi di zucchero
la scorza grattugiata di un lime (a piacere anche di un limone o di un'arancia)
un pizzico di cannella e di noce moscata

Il procedimento è quello classico:
Portate ad ebollizione l'acqua con il burro, lo zucchero, le spezie e le scorze grattugiate, unite tutta insieme la farina,mescolate ed unite le uova, uno alla volta, amalgamando per far si che si incorporino bene.
Formate poi delle piccole palline aiutandovi con 2 cucchiai e tuffatele in olio bollente.
Quando saranno ben doratele scolatele spolveratele di zucchero a velo e servitele!!!

Nessun commento:

Posta un commento

LinkWithin

Related Posts with Thumbnails