L'arte è tutto ciò che nasce dal sogno, e plasmato dalle mani dell'uomo diventa realtà....

giovedì 21 aprile 2011

Cucina molecolare - Cottura nel Glucosio: I Crostacei

Salve miei carissimi lettori, sono felice di ritrovarvi qui, al nostro consueto appuntamento con la mia rubrica di cucina molecolare.
Siamo giunti al 27° post, praticamente ormai abbiamo superato la metà degli appuntamenti che questa rubrica prevede!!!
Spero di continuare così, spero ogni volta di entusiasmarvi e proporvi sempre qualcosa di nuovo ed interessante!!!
Anche oggi trattiamo le cotture assolute, o le cotture nel glucosio, il glucosio in questione è quello anidro, cioè quello in polvere, e ci permette di ottenere un fritto non fritto, una cottura senza grassi.

Vi ho fatto vedere come potete farci frittelle o dunuts, vi ho dimostrato che è adatto anche per le preparazioni salate, basta usare un involucro, oggi vi mostrerò come ottenere una cottura assoluta salata senza avvolgere l'ingrediente in questione tra le foglie di porro...


Stiamo parlando di quei piccoli, o a volte non tanto piccoli, esserini corazzati che hanno un "involucro" di natura.


Ovviamente stiamo parlando dei crostacei, oggi vi darò delle piccole dritte, perchè se avete seguito i post precedenti saprete che questa è una ricetta che si fa da se.

Prima di tutto occorre del glucosio in polvere, che dovrete mettere abbondante in un pentolino, fate conto che una volta liquido dovrà sommergere la pietanza da friggere, e state attenti che non si bruci!!!

Quindi ci siamo, glucosio nel pentolino, fiamma bassa, dopo poco comincerà a sciogliersi, aggiungete quindi il crostaceo, vi consiglio di non usare i gamberetti ma qualcosa di più grosso tipo granchi o aragostine da servire poi in tavola aperti in 2 nel loro guscio, magari su un bel lettino di insalata...

La cottura nel glucosio vi permetterà di mantenere integri gli aromi naturali dimezzando il tempo di cottura, in questo caso io ho cotto nel glucosio un bel granchione, ovviamente non era vivo al momento della cottura, una volta pronto, e sono andata ad occhio ancora una volta per dimostrarvi che per la cucina molecolare sono utili i termometri ma non indispensabili, tolto dal glucosio con un panno o della carta ho rimosso il liquido in eccesso (il glucosio) rimasto sul granchio, ovviamente non l'ho servito come voi vedete in foto perchè così è cotto e carino ma aprirlo in tavola è un dramma, vedrete poi cosa ci ho combinato ihihihihihh

Spero che anche questa nuova lezione di cucina molecolare e cottura nel glucosio vi sia piaciuta:
Baci baci!!!

3 commenti:

  1. Ma che bel post! Ho scoperto il tuo blog per caso. Complimenti per le ricette. Davvero belle! Mi sono unita ai tuoi sostenitori. Mi farebbe piacere se passassi a trovarmi. Ti do il link:http://dolciedelizie-alyssia.blogspot.com//. Se ti va potresti unirti ai miei sostenitori. Ne sarei lieti. A presto! Buona giornata;)

    RispondiElimina
  2. E che te devo dì!!! ti faccio gli auguri di una santa Pasqua a te e alla tua famiglia...ciao.

    RispondiElimina
  3. @Alessia: Passo subito da te!!Un bacione ed a presto!!!!

    @Max: Heheheh ogni tuo commento è sempre molto gradito, buona Pasqua anche a tee famiglia, un grande bacione!!!

    RispondiElimina

LinkWithin

Related Posts with Thumbnails