L'arte è tutto ciò che nasce dal sogno, e plasmato dalle mani dell'uomo diventa realtà....

lunedì 5 maggio 2014

Kebab Home Made.. Anche Veg!

Il Kebab, (in arabo كباب, kebāb cioè "carne arrostita", in turco kebap) ormai spopola da anni anche da noi in Italia,
La prima volta che lo vidi fu una marea di anni fa, in Grecia, e poi in Francia, ma in Italia neanche l'ombra, e mi chiedevo cosa fossero questi enormi spiedi di carne...
Bèh, molti di voi continuano a chiederselo anche oggi, visto le molteplici leggende metropolitane ed i vari articoli in cui i giornalisti continuano a chiedersi "cosa diamine ci sarà là dentro?!", ad ogni modo non sono qui nè per sollevar polemiche, nè, tantomeno per svelarvi cosa ci sia dentro, perchè non mi pongo il problema.
Sono qui per dare una risposta a ben altre domande...
Non vi fidate di mangiare fuori casa il kebab?
Niente problemi, da oggi c'è una soluzione perfetta!
Non mangiate carne e siete sempre stati convinti che un kebab di pesce sarebbe la cosa migliore?
Niente paura, da oggi Kebab di pesce per tutti!
Siete vegetariani, vegani o intolleranti al glutine, e perciò non potete o non volete mangiare il kebab classico?
...Ma perchè dilungarci in discorsi lunghi e tediosi, ci sono qua io!

Kebab

Da oggi, per voi, ecco il Kebab fatto in casa, semplice, gustosissimo, genuino, (ovviamente saprete cosa c'è dentro ogni volta che lo preparate), adatto a tutti!
Qui trovate la ricetta base, che potrete riproporre in mille versioni, come il kebab di tombarello o pesce spada, o di seppia (da leccarsi i baffi), oppure, udite udite, di seitan!!!

Dopo aver realizzato la porchetta di Mare, ed il prosciutto di tonno, ho pensato bene di provare a fare il Kebab!
Ho trovato una ricetta su Dissapore, ma ho deciso che di certo macinare tutti gli ingredienti non mi avrebbe aiutata, per cui, ho deciso di procedere in un modo leggermente diverso.
Ho realizzato il kebab di seitan, di palamita e di seppia e sugarello, entrambi con lo stesso procedimento, ho cercato di affettare più finemente possibili le felle di polpa di pesce e di seitan, per la seppia è stato un'pò più complicato, ma ci arriviamo più avanti.
Una volta affettati pesci (ovviamente precedentemente deliscati e spellati) e seitan li ho abbondantemente conditi con le spezie, poi ho  foderato con un doppio strato di pellicola, delle scatolette di latta (quelle nella quale vengono venduti i legumi per capirci), mi raccomando, non devono essere smaltate all'interno!
A questo punto dovete soltanto sovrapporre i vari strati nella scatola di latta, pressandoli bene, quindi, chiudete cercando di sigillare al meglio con la pellicola e fate cuocere in forno a bagnomaria, (in acqua già calda) 160° per 20 minuti.
A questo punto fate raffreddare completamente prima di sformare, affinchè si compatti per bene.

Adesso, veniamo a noi...

Per il Kebab di Seitan


Leggerissimo  e gustoso al tempo stesso, una volta racchiuso tra due fette di pane, sembrerà carne vera, giuro!
In commercio trovate i mix di spezie pronte per il Kebab, e nessuno vi impedisce di utilizzare quelle, tuttavia, se volete stupire i vostri commensali, aggiungete al seitan, meglio se fatto in casa, 9 gocce di essenza di manzo arrosto flavourart per circa 400 g di seitan.

Per il Kebab di Seppia


Ho frullato con il robot a lame 400 g di seppioline ben pulite.
Ho unito il trito di seppia a 400 g di filetti di sugarelli, ho speziato il tutto ed ho proceduto come descritto sopra.

Kebab di Pesce: Come ottenere ottimi risultati


Ho notato che il Kebab di pesce richiede una cottura più lunga di quella decritta nella ricetta per la carne.
Ho cotto il Kebab di palamita (circa 600 g) per almeno 25/30 minuti.
Il Kebab di seppia invece, ha richiesto una cottura di 30/40 minuti.
Ho trovato che il Kebab di seppia si abbinasse molto bene con una speziatura più mediterranea, provate la variante: aglio in polvere, rosmarino tritato finemente, pepe, sale, finocchietto selvatico e peperoncino.
Anche la palamita si presta ad una speziatura più leggera, personalmente l'ho preferita in versione "porchetta".
Il Seitan, avendo un gusto più neutro si sposa a meraviglia con ogni tipo di spezia, l'aggiunta dell'aroma flavouart poi, lo farà diventare davvero succulento.


Per creare poi la famosa "crosticina" potete procedere in tre modi:
1 Con il girarrosto del forno, se ne avete uno, ma attenzione, il seitan regge bene, la seppia idem, la polpa di pesce tende a sfaldarsi.
2Con il cannello, come suggerito dal sito Dissapore, e credo sia la cosa migliore.
3 Arrostirlo sulla fiamma viva di un fornello.


Ho servito il Kebab nel vassoio a stella Poloplast ed ho accompagnato con piadine, panini vari, salsa yogurt e salsa piccante.
Ho utilizzato le spezie Orodorienthè per realizzare i Kebab!










3 commenti:

  1. Le tue foto mi hanno letteralmente incantata. Complimenti davvero.

    RispondiElimina
  2. Però!!! è un ottima soluzione, io fuori non lo mangio proprio perchè non so cosa ci mettano dentro realmente! così e tutto più facile. Grazie!

    RispondiElimina
  3. Che idea carina!! anche per una cena:sono molto scenografici, si possono preparare in anticipo e "fiammeggiare"...da provare sicuramente

    RispondiElimina

LinkWithin

Related Posts with Thumbnails