L'arte è tutto ciò che nasce dal sogno, e plasmato dalle mani dell'uomo diventa realtà....

giovedì 13 febbraio 2014

Primizie

Sarò breve.
Perchè ho una fame che non ci vedo e parlare di cibo mi mette ancora più fame.
Mangio?
Macchè, potessi, lo farei anche!
Ma siccome sono una persona, hmm diciamo "spontanea", per nonn dire pazza, ieri sono uscita per andare dal dottore, e farmi segnare qualcosa per il dente del giudizio, che qualche mese fa mi si era spaccato a metà, poi, siccome faceva un male cane, e da un mesetto non riuscivo a chiudere occhio, sulla strada del ritorno, a piedi ovviamente, decido di andare dal dentista consigliatomi dal mio dottore, ma si, ma perchè no?
Ok, tempo 10 minuti e stavo riflettendo sul significato della frase "togliersi un dente", intesa in modo semplice è togliersi un peso, togliersi un dolore, voglio dire, allora perchè le parole "dentista" e "fifa" vanno a braccetto?
Comunque, si, l'ho fatto, non ho sentito una mazza, me lo sono tolta, e dopo 10 minuti ero sulla via di casa, a piedi, da sola, ad ascoltare un'pò di musica.
Ora, io sono arrivata a casa, parlando tranquilla l'ho detto a mamma che non si era resa conto di niente, ieri sera sono uscita come se niente fosse, stamani ho portato la bimba a casa e tutto, direte voi "stai male?".
No.
Ma ho fame, ho una fame che non è che non ci vedo, ci vedo benissimo, ma anche se non ci vedessi, sarei in grado di arrivare ugualmente al frigorifero, anche bendata e con le mani dietro la schiena.
Ora, ad averlo saputo che per un giorno e mezzo non mi sarei dovuta metter niente di solido in bocca, avrei fatto il cenone di capodanno a pranzo, ma in verità a pranzo, quando spilluzzicavo qualche cubetto d'ananas perchè non riuscivo a masticare, io al dentista, manco ci pensavo...
E stamani, dopo un succo all'albicocca, una limonata, un bicchierone di succo d'ananas ed una bottiglia d'acqua, comincio a richiedere un bisonte intero, anche vivo va bene.

Comunque, ci sono cose importanti da fare, ad esempio, preparasi per domani, per il nostro "viaggio" all'Isola D'Elba, più che viaggio è un fine settimana nella casa al mare, ma non vedo davvero l'ora,
E poi, cosa importantissima: Le Strade della Mozzarella.

Come ben sapete, io ho imparato ad amare Le Strade della Mozzarella e tutto ciò che vi sta dietro, circa due anni fa, quando un mio piatto arrivò in finale.
Quest'anno il contest è intitolato PASTA BUFALA E FANTASIA,   in collaborazione con Pastificio dei Campi, Gragnano e Mozzarella di Bufala campana DOP


Il tema?
Le nuove tecniche di cottura, ingrediente immancabile ovviamente la mozzarella di Bufala Campana DOP, e la pasta del Pastificio dei Campi, pasta che io personalmente non conoscevo, ma che, devo dirvelo, è SPETTACOLARE!!!


Solo 28 foodblogger a sfidarsi, ed io sono una di quelli, la sfida è dura, i blogger da sfidare bravissimi, e nella mia testa una sola gran confusione, troppe idee, tutte insieme, vorrei tanto proporre un menù più che due ricette sole, ma terrò le mie idee per me ed andrò avanti con la prima.




Primizie


Partiamo dal fatto che, in questo piatto "niente è ciò che sembra"...
Dove stanno le cotture innovative?
Il cestino: un intreccio croccantissimo di fresine di Gragnano confit, friabili come un millefoglie...
Le "taccole", non sono taccole, ma saporitissimi bocconcini di crema di avocado e basilico, gelificate con gli amidi, e ciò che c'è da sapere sulle ricette come questa, a base di amidi, è che si sciolgono letteralmente in bocca...
La "maionese": non è maionese, ma una saporitissima emulsione di olio, cremoso, piccantino grazie ai grani di pepe nero in infusione, e... Spalmabile!
I pomodori: Mica sono pomodori, altrimenti la mozzarella in questo piatto, dove sarebbe?
Sono bocconcini di mozzarella di bufala ricoperti da un denso strato di vellutato pomodoro datterino, addensato.

Voi non vi immaginate cosa sia un boccone composto da una succulenta mozzarellina di bufala ricoperta da un vellutato e clado abbraccio di pomodoro che si scioglie in bocca, in un sol boccone!
Se poi quel boccone lo prendete utilizzando il cestino come base, che va da se, si trasforma in una cialda croccante con la quale fare scarpetta, una goduria!
E l'avocado?
Lo avete mai provato con la mozzarella?
Trovo che avocado e mozzarella stiano benissimo insieme, provare per credere, se poi, quella crema di avocado, aggiungiamo anche un bel mazzetto di basilico fresco e profumato...
Non vi resta che assaggiare, non credete?


Ovviamente, niente vi vieta di utilizzare mozzarelle grandi, basterà raddoppiare le dosi ed utilizzare lo stesso procedimento....

Per i cestini di pasta confit


Fresine di gragnano Pastificio dei Campi 80 g
sale
pepe nero
olio extra vergine d'oliva
qualche foglia di salvia

Fate cuocere le fresine in acqua bollente salata, quando saranno ben cotte scolatele.
Disponetele su un piano, fateli raffreddare.
Intrecciate le fresine e disponete l'intreccio ottenuto dentro un colino a maglie fitte, fate riposare 10 minuti.





Munitevi quindi di un pentolino alto e stretto, dove farete cuocre il vostro cestino, riempite di olio extra vergine d'oliva, fate conto che il cestino dovrà cuocere lentamente ed a lungo, completamente immerso nell'olio.
Condite l'olio con una presa di sale, pepe nero, e qualche foglia di basilico.
Nel pentolino disponete delicatamente il colino con la pasta intrecciata, avendo cura di tenerla ben aderente al colino con un peso.
Trasferite il tutto su una fiamma dolcissima, dopo un minuto circa, l'olio avrà iniziato a fare le bollicine, a questo punto vedrete le fresine gonfiarsi, e "sfogliarsi", e sulla superficie si formeranno delle bollicine, pronto!
Scolate con delicatezza condite con sale e pepe, fate raffreddare su una base di carta assorbente.



Le Taccole


1 avocado a buccia scura
1 mazzetto di basilico
1 cucchiaio di olio extra vergine d'oliva
1 presa di sale e pepe
2 cucchiai di amido di riso

Frullate l'avocado insieme al basilico ed all'olio, salate e pepate
Frullate ancora unendo l'amido, trasferite in un pentolino, quindi sul fuoco, a fiamma molto alta.
Mescolate costantemente con un mestolo di legno fino a che il composto non si staccherà dalle pareti del pentolino, a questo punto, versate il composto su un piano di marmo, livellate con una spatola umida, fate raffreddare e tagliate.

*sono quelli più adatti alla cottura, quelli con la buccia scura e rugosa, fate attenzione, perchè quelli con la buccia chiara in cottura possono diventare amarognoli.



Olio Spalmabile in infusione di pepe


1 foglio di colla di pesce
1 cucchiaino di grani di pepe  nero
50 ml di acqua
50 ml di olio

Portate l'acqua ad ebollizione in un pentolino, quando l'acqua bolle spegnete il fuco, unite il pepe, coprite e fate raffreddare completamente.
Una volta freddo filtrate il liquido.
Fate sciogliere la colla di pesce precedentemente ammollata al microonde, unite quindi l'olio all'acuqa ed alla colla di pesce, frullate, trasferite in frigorifero per almeno 10 minuti.



Io ho versato la gelatina ottenuta in un tubetto di alluminio.

Pomodorini



mozzarelline di Bufala Campana Dop "ciliegine"
300 g di pomodori datterini Viander
1 presa di sale
30 g di gelatina il polvere


Scolate le mozzarelline e trasferitele su un panno in frigorifero, la superficie dovrà risultare molto fredda affinchè il pomodoro possa aderire bene.
Frullate i pomodorini datterini e passateli al setaccio, portate quindi la crema ottenuta ad ebollizione, se utilizzate pomodorini crudi sbollentateli e privateli della pelle prima di frullarli.
Aggiustate di sale e di pepe, unite la gelatina e togliete dal fuoco, fate raffreddare tanto quanto basta, appena sarà tiepido ed inizierà ad addensarsi, sarà il momento di stenderlo sulle mozzarelle.
Disponete le mozzarelline su una griglia, e "glassatele" con il pomodoro.
Trasferite il frigorifero fino al momento di servire

Componiamo il piatto


Disponete il cestino in un piatto, unite i pomodorini, se volete decorateli con i picciolini dei pomodori, unite le taccole, spolverate di sale e di pepe, ed a piacere unite qualche fogliolina di insalata.
Servite con l'olio spalmabile.




4 commenti:

  1. Un cestino che è una meraviglia. <3 Se ho voglia di assaggiarlo?? Eccome!!! Sei come sempre meravigliosa: auguroni per la sfida e... ti ammiro. Sì... perchè io ho una paura folle del dentista e fanno male i denti del giudizio anche a meee :))) Sigh!!

    RispondiElimina
  2. tu sei geniale,in bocca al lupo :)

    RispondiElimina
  3. Quanta inventiva! Complimenti, un lavoro enorme!

    RispondiElimina
  4. Vuoi comprare i CARCIOFINI SPACCATI GUSTO DELICATO? vai su http://www.vitalbios.com/A/MTQ2MTUxMTA2OCwxMDAwMDA1LGNhcmNpb2Zpbmktc3BhY2NhdGktZ3VzdG8tZGVsaWNhdG8tNTgwbWwuaHRtbCwyMDE2MDUyMixvaw==

    RispondiElimina

LinkWithin

Related Posts with Thumbnails