L'arte è tutto ciò che nasce dal sogno, e plasmato dalle mani dell'uomo diventa realtà....

lunedì 23 maggio 2016

Un Agnello nel Bosco #Foraging

Foraging, se ne parla tanto ed è un po' la moda del momento, ma chi sa dirmi che cos'è?
Il foraging è la nuova frontiera della spesa gratuita, a km 0 e tutta bio, si tratta letteralmente di fare la spesa nel bosco, un po' come andare a far castagne, pinoli, more e frutti di bosco, ma in modo esteso e con una scelta più vasta, ovviamente ci sono delle controidicazioni, ed anche belle grosse, bisogna essere certi al 100% della salubrità di quello che si raccoglie, per questo consiglio sempre di iniziare da piante conosciute e diffuse, come la borraggine, le violette, le pratoline, i trifogli ecc.. ...
Questa ricetta si compone da un piccolo passo in più, ho voluto abbinare l'agnello, che come ben sapete si sposa molto bene con la menta, alle cime di abete rosso, che hanno un sapore balsamico e limonoso, che ricorda un po' la freschezza della menta e la balsamicità dell'eucalipto.
Le cime di abete rosso possono essere utilizzate in vari modi, quello di oggi è uno dei più diffusi e semplici, un'infusione.
Mi raccomando, per la raccolta dell'abete rosso fatevi aiutare da un esperto, poichè esiste una pianta molto simile ed altamente tossica, riconoscibile perchè al contrario dell'abete, hale foglie leggermente più piatte e che nonpungono.
Perciò, della serie "guardate cosa mi invento", ecco un filetto di agnello marinato alle erbe su letto di pomodorini gialli arrostiti, senape al lampone ed erbe selvatiche.

Un Agnello nel Bosco



500 g di filetto di agnello
2 cucchiai di cime di abete rosso
1 mazzetto di salvia fresca
1 mazzetto di malva
1 mazzetto di finocchietto selvatico
1 macinata di pepe nero
1 presa di sale
1 mazzetto di timo
1 rametto di foglie di mirto
1 spicchio d'aglio

Tritate finemente le erbe e massaggiatevi il filetto di agnello, trasferitelo sottovuoto e lasciatelo marinare per 24 ore.





Per i pomodorini gialli arrostiti


500 g di pomodorini gialli
1 mazzetto di basilico
1 cucchiaio di zucchero di canna
1 cucchiaio di sale

Sbollentate i pomodorini, togliete i semi e la pelle, infornate per 1 ora e 20 a 100°, cospargendo con sale, zucchero, basilico tritato ed un filo d'olio.


Per la senape ai lamponi


50 g di semi di sesamo
2 cucchiai di aceto di lamponi
4 cucchiai di acqua tiepida
150 g di lamponi

Unite aceto ed acqua ai semi di sesamo, lasciate a mollo una notte, aggiungete i lamponi e frullate, aggiustate di sale.

Per la misticanza di erbe


violette
fiori di malva
fiori di trifogli bianchi
germogli di abete rosso

Olio all'abete rosso

100 ml di olio extra vergine d'oliva
50 g di cime di abete rosso

Unite gli ingredienti e trasferiteli sul fuoco a fiamma dolcissima, in modo che l'olio si aromatizzi.

Per l'erba amara saltata all'aglietto selvatico 

200 g di erba amara
2 cucchiai di olio all'abete rosso
1 mazzetto di aglietto selvatico
sale e pepe

Lavate accuratamente l'erba amara e saltatela in padella insieme ai fiori dell'aglietto selvatico tritati finemente ed all'olio all'abete rosso.
Saltate a fuoco alto quindi salate e pepate.

Componiamo il piatto


Scottate velocemente il filetto di agnello, oppure cuocetelo sotto vuoto.
Pennellate il fondo del piatto con la senape al lampone.
Condite i pomodorini confit con l'olio all'abete rosso, disponetevi sopra l'agnello, al centro unite l'erba amara saltata, i  fiori e germogli di malva, fiori di primule e trifogli, fiocchi di sale ed un filo d'olio all'abete rosso.

E' possibile eseguire questa ricetta con la cottura sottovuoto


contest_erba_amarasito
La cartolina della Festa del Tortello Amaro di Castel Goffredo
CARTOLINA-TORTELLO-20

Contest 3

1 commento:

  1. Un piatto da grandi meraviglie... non riesco ancora a riconoscere l'abete rosso, forse anche perché nelle mie zone non cresce, ma lo cercherò nelle mie prossime gite. Complimenti :-)

    RispondiElimina

LinkWithin

Related Posts with Thumbnails