L'arte è tutto ciò che nasce dal sogno, e plasmato dalle mani dell'uomo diventa realtà....

domenica 30 luglio 2017

Filetto di Renna al Burro d'Alpeggio con Ginepro, salsa ai Mirtilli rossi e Pomodorini del Piennolo

Della serie: "ricette dal mondo", ecco oggi per voi la ricetta di un filetto al burro, tenero, scioglievole, speziato, leggermente piccante, accompagnato da una salsa che fonde i sapori nordici a quelli mediterranei, e quindi cos'ha di speciale?
Che questo filetto è di renna...
Astenersi vegani ed amanti di Babbo Natale, allontanate i bambini dallo schermo, l'immagine della renna Rudolph dal naso rosso che troneggia nel piatto potrebbe non essere di loro gusto, fatevi avanti solo se avete palati fini, se siete amanti del gusto e della carne, quella rossa, saporita e corposa, quella che sta da Dio con un bel bicchiere di vino rosso accanto.
Per quanto riguarda la renna, o meglio, la sua carne, in Finlandia è considerata come la Chianina in Italia, la sua carne è morbida e saporita, molto simile alla classica Fiorentina, con una nota quasi selvatica, che ricorda il capriolo o il cervo; viene spesso servita con salse a base di bacche, mirtilli, e purè o in stufati più o meno piccanti.
Nei paesi nordici è possibile trovare affettati e salumi a base di renna, e renna in tutte le salse, la carne venduta a cubetti o congelata è quella che di solito si usa per lo spezzatino, il suo costo è assai minore rispetto al filetto, si aggira intorno ai 15€ al kg, il filetto invece ha prezzi assai più alti, lo si trova intorno ai 50€ al kg, ma se amate la carne, il gioco vale la candela.

Filetto di Renna al Burro d'Alpeggio con Ginepro, salsa ai Mirtilli rossi e Pomodorini del Piennolo 



1 filetto di renna da 200 g a testa
burro d'alpeggio
grani di ginepro
sale
pepe rosa in grani
pepe nero macinato fresco

cospargete di sale e pepe nero il filetto di renna e lasciatelo riposare in frigorifero per 2 ore.
Trascorso il tempo di salatura eliminate il sale sotto acqua corrente, asciugatelo per bene e mettetelo da parte.
In una padella antiaderente fate sciogliere abbondante burro d'alpeggio, unite il ginepro ed il pepe rosa, infine unite il filetto, cuocete fino a raggiungere il tipo di cottura desiderata, ma non stracuocetelo, una cottura media è consigliata, ma dipende dai gusti, irrorate costantemente con il burro.

Per la salsa





100 g di mirtilli rossi freschi
100 g di pomodorini Piennolo del Vesuvio La Fiammante
2 cucchiai di aceto di amarene della Foresta Nera
1 peperone pappacella rosso privato dei semi
burro
sale

In una padella fate sciogliere il burro, unite i mirtilli, schiacciateli con una forchetta e cuocete per 2 minuti, sfumate con l'aceto di amarene.
Unite la pappacella tritata grossolanamente ed i pomodorini, portate a cottura, aggiungendo se necessaio qualche cucchiaio di acqua.
Frullate fino ad ottenere una salsa liscia e se necessario fate addensare a fuoco dolce, aggiustate di sale e pepe.

Impiattiamo


Disponete un cucchiaio abbondante di salsa alla base del piatto, adagiate il filetto sulla salsa, guarnite con insalata e germogli a piacere.

Nessun commento:

Posta un commento

LinkWithin

Related Posts with Thumbnails