L'arte è tutto ciò che nasce dal sogno, e plasmato dalle mani dell'uomo diventa realtà....

martedì 11 luglio 2017

In riva al fiume - By the River

Una delle più grandi soddisfazioni degli utlimi giorni è stata quella di essermi sentita chiedere in quale ristorante ero andata per la cena del mio anniversarsio, di cui avevo postato le foto su facebook.
Nessun ristorante, ma solo casa del mio ragazzo, e tanto amore, 5 portate più il dessert, ed ovviamente nei prossimi giorni saranno tutte a vostra disposizione.
Oggi vi lascio con quella che doveva essere la sesta porzione, ma purtroppo non avevo a disposizione tutti gli ingredienti, il titolo di questo post la dice lunga: "in riva al fiume", con gli ingredienti che si possono trovare nei pressi di un corso d'acqua dolce, niente carne o pesce però, e niente farine, il chè la rende una ricetta praticamente adatta a tutti...


La ricetta dei "sassi" è deliberatamente inspirata alla ricetta di Andoni Luis Aduriz, chef del Mugaritz, realizzata con le dovute modifiche, ed un contorno tutto naturale.
Andoni cuoce in una miscela di argilla bianca e lattosio delle patate, che poi serve con una maionese all'aglio, io ho pensato di trasferire questa ricetta in riva al fiume, ed utilizzare tutto ciò che la natura selvaggia mi avrebbe donato, le patate quindi si sono trasformate in castagne d'acqua, l'acqua con cui ho impastato argilla e lattosio con un infuso di erbe e funghi selvatici, un'insalata liquida di songino e cerfoglio su cui ho adagiato il tutto ed una granella croccante di pistacchio, a dare brio germogli di finocchietto selvatico e profumati fiori di begonia bianca, che al contrario dei classici rossi hanno un retrogusto fruttato, dolciastro e limonoso che si sposa a meraviglia con gli altri ingredienti.

In riva al fiume 





Per l'insalata liquida

50 g di songino
50 g di cerfoglio
1 cucchiaino di aceto di mele
1 presa di sale
1 presa di pepe bianco macinato fresco
20 g di olio di oliva gusto leggero
acqua frizzante freddissima q.b

Unite tutti gli ingredienti tranne l'acqua in un blender, frullate unendo poca acqua a filo fono ad ottenere una crema liscia e vellutata, coprite con la pellicola e tenete da parte.

Per i "sassi" di castagne d'acqua dolce


castagne d'acqua dolce Asiamarket
150 ml di tè lapsang
sale
pepe
pepeoncino
1 cipollina
1 gambo di sedano
1 peperone verde
3 goce di tabasco
1 cucchiaino di fumo liquido

Scolate le castagne d'acqua d'olce dal loro liquido di salamoia e cuocetele in un brodo molto saporito realizzato con gli ingredienti sopra elencati.
Quando saranno saporite scolatele e fatele sciugare su un panno.

Per il rivestimento

 

60 g di caolino (argilla bianca per uso alimentare)
40 g di lattosio
1 presa di cenere di porri
40 ml di acqua
10 ml di salsa di soia
10 ml di fumo liquido
10 ml di acqua effervescente naturale ricca di minerali
1 cucchiaio di aceto balsamico Giuseppe Giusti

Unite tutti gli ingredienti ed impastate energicamente, immergete le castagne d'acua ben asciugate e lasciate che si rivestano di un velo sottilissimo, mettete a sgocciolare l'eccesso appuntando lo stuzzicadenti su un piano di polistirolo, quindi trasferite delicatamente nell'essiccatore o nel forno e fate essiccare a 60° per 35 minuti.

Componiamo il piatto


Begonie bianche
finocchietto servaltico
granella di pistacchio di Bronte DOP

Sulla base del piatto disponete uno strato di insalata liquida, disponete i "sassolini", il finocchietto selvatico e la granella di pistacchio, ultimate con le begonie bianche, sale alle erbe, pepe verde e scorza grattugiata di lime.

One of the greatest satisfactions of the last few days was that I felt to ask in what restaurant I went for the dinner of my anniversary, of which I had posted photos on facebook.No restaurant, but my boyfriend's house, and so much love, 5 courses plus dessert, and of course in the next few days will be all at your disposal.Today I leave you with what should be the sixth portion, but unfortunately I did not have all the ingredients available, the title of this post says the long one: "by the river" with the ingredients that can be found near a course Fresh water, no meat or fish though, and no flour, which makes it a recipe that is practically suitable for everyone ...The "rocks" recipe is deliberately inspired by the recipe by Andoni Luis Aduriz, chef of Mugaritz, made with the necessary modifications, and a natural outline.Andoni cooks in a mixture of white clay and potato lactose, which then serves with a garlic mayonnaise, I thought of transferring this recipe to the river bank, and using all that wild nature would have given me, the potatoes then They turned into chestnuts of water, the water with which I mixed clay and lactose with an infusion of wild herbs and wild mushrooms, a liquid salad of songino and chervil on which I put it all and a crispy pistachio grain Give bright lime buds and fragrant white begonia flowers, which, unlike the red classics, have a fruity, sweet and lemon-like aftertaste that marries in wonder with the other ingredients.

 
  
By the river

For the liquid salad


50 g of songino 

50 g of cherries
1 teaspoon of apple vinegar
1 grip of salt 
1 freshly ground freshly ground pepper 
20 g light-bodied 
olive oil 
Cool sparkling water q.b
Combine all the ingredients except the water in a blender, blend together with little flush water to get a smooth, velvety cream, cover with the film and keep aside.For the "stones" of fresh water chestnutsFresh water chestnuts 
150 ml lapsang tea 
salt 
pepper
1 chives
1 celery stalk
1 green pepper 
3 tablespoons of tabasco 
1 teaspoon of liquid smoke
Drain the chestnuts of olive oil from their salty liquid and cook them in a very tasty broth made with the ingredients listed above.When they are tasty, scoop them off and put them on a cloth. 
For the lining 
60 g of kaolin (white clay for food)
40 g lactose1 leak ash extract
40 ml of water10 ml of soy sauce
10 ml of liquid smoke 
10 ml of natural effervescent water rich in minerals
1 tablespoon of balsamic vinegar 
Combine all the ingredients and knead vigorously, immerse the well-dried chestnuts and leave them covered with a thin veil, dripping over the excess by pinning the toothpicks on a polystyrene floor, then transfer gently into the dryer or oven And dry at 60 ° for 35 minutes.
We make the dish
White begoniewild fennel
lime
Sicilian Pistachio grain Aroma Sicilia 
On the base of the dish, place a layer of liquid salad, place "pebbles", wild fennel and pistachio grain, finished with white begonias, herb salt, green pepper and grated peel of lime.



Nessun commento:

Posta un commento

LinkWithin

Related Posts with Thumbnails