L'arte è tutto ciò che nasce dal sogno, e plasmato dalle mani dell'uomo diventa realtà....

giovedì 11 giugno 2015

Fiori di Zucca ripieni di Mousse di Ricotta e Pistacchi su Zabaione salato di Parmigiano

Sono cambiata in questo periodo, ho iniziato a vestirmi con cose colorate, mi è presa una gran passione per tutto ciò che è verde Lime, ho momentaneamente smesso di tingermi le punte dei capelli di fucsia, viola e blu, e sono diventata biondissima, complice il sole, che batte come se fossimo in agosto.
Il fatto poi di essere dimagrita mi mette addosso ancora più voglia di cambiare, voglia di colore, che poi, puntualemente, mi ritrovo con mille idee, che non riesco ad attuare, perchè sono veramente troppe, così le annoto, e quando mi vorticano in testa ne afferro immaginariamente una e mi metto all'opera.
Io sono quella delle cose incompiute, lascio praticamente tutto a metà, inizio una cosa e poi la lascio li, perchè reputo più affascinante una nuova idea, e non voglio che questa cosa accada più, anche se, il quadro di Klimt se ne sta dietro il mio letto, in attesa di essere finito da mesi, e pensare che sono a due terzi dell'opera e la cornice è già appesa...
Esempio lampante di cose lasciate a metà...
Ho attraversato un periodo non propriamente rose e fiori, e penso che si sia notato dall'andamento triste e deprimente dei post, che da due anni a questa parte sono diminuiti a vista d'occhio e sono diventati sempre più brevi.
Quest'anno non è iniziato nel migliore dei modi, ma pian piano è andato migliorando, ho conosciuto nuove persone, visitato posti nuovi, e pian piano la voglia di cucinare è tornata, poi è andata via nuovamente, e poi tornata ancora; l'obbiettivo che mi ero prefissata era quello di scrivere 21 post al mese, ma quando l'ispirazione viene a mancare, non c'è obbiettivo che tenga, non scrivo, perciò, mi sono detta che è il caso di ricominciare a trattare questo blog, nonchè voi miei cari lettori, come si deve, e per comunciare, è giusto che io veda di compiere dei piccoli passi, quindi questo mese, il piccolo obbiettivo che mi sono prefissata è quello di superare il "record" di post pubblicati in un mese, a partire dall'inizio di quest'anno, ed il record di post se lo aggiudica Gennaio, con 6 ricette, vediamo se questo mese riesco ad arrivare a 7, beh, sinceramente credo di poterci arrivare agilmente, dato che con questo post sono già a 5, e poi devo continuare assolutamente il racconto del viaggio stampa in Istria, che è stato meraviglioso, ed ho ancora da raccontarvi un sacco di cose!
Vi svelo anche, che le ricette per arrivare a 7 post, sono in realtà già pronte, e se non fosse per quella vocina che mi ronza in testa, e che mi ripete "tienile per qualche contest" le pubblicherei senza troppi problemi, è che ultimamante è cambiato il mio modo di presentare e fotografare i piatti, difatti noterete senza ombra di dubbio, che alcuni piatti che posterò, sono meno recenti, più sul mio vecchio stile.
In verità, credo che le ultime ricette che ho realizzato siano di gran lunga migliori di quelle che ho postato nei mesi passati, aspettate di vedere in cosa si è trasformata la mia idea di fare dei semplici involtini di carne con formaggio...
Q uindi se vogliamo, potremmo dire che, non ho puntato sulla quantità dei post, bensì sulla qualità, il che potrebbe anche essere in parte vero...

Fiori di Zucca ripieni di Mousse di Ricotta e Pistacchi su Zabaione salato di Parmigiano


Per il ripieno

250 g di ricotta fresca di pecora
60 g di granella di pistacchi
1 albume
sale e pepe


Montate l'albume a neve.
Tostate la granella di pistacchi, a parte montate l'albume e setacciate la ricotta.
Salate e pepate la ricotta, unite la granella di pistacchi, mescolate ed amalgamate bene, aggiustate di sale se necessario.
Unite l'albume montato a neve amalgamando con una spatola dall'alto verso il basso, con delicatezza, per non smontare il composto.

Per lo Zabaione Salato di Parmigiano


2 tuorli
50 g di parmigiano grattugiato
1 presa abbondante di pepe nero
40 ml di olio extra vergine d'oliva
sale q.b

Unite tutti gli ingredienti in un pentolino, e sbattete con le fruste a bagnomaria, mi raccomando, che il fuoco sia dolcissimo, o lo zabaione si compatterà.

Componiamo il piatto


Mentre lavorate lo zabaione riempite i fiori di zucca, con l'aiuto di un sac a poche, e cuoceteli a vapore.
In un piatto disponete alla base lo zabaione, adagiatevi sopra i fiori di zucca, ulrimate con granella di pistacchio e qualche goccia di aceto balsamico.



 P.s: Vi ricordate delle scarpe di cui vi ho parlato nel precedente post?
Quelle che mi sono messa a dipingere?
Ecco una piccola anteprima!


 

Nessun commento:

Posta un commento

LinkWithin

Related Posts with Thumbnails