L'arte è tutto ciò che nasce dal sogno, e plasmato dalle mani dell'uomo diventa realtà....

lunedì 24 dicembre 2012

Persian Love Cake , perchè oggi mi stento un'pò come il Grinch

Quanto siete impegnati oggi?
Immmagino tanto.
Io no.
Ho deciso che non farò niente per domani, tanto siamo partiti da un menù per poi averne uno completamente diverso, il menù è già tutto deciso, io avrei voglia di fare le mie ricette ma il frigo è già stra pieno, ok, me ne sto qui.
Niente pane, niente torte.
Il Natale dovrebbe essere un pretesto per stare tutti insieme, per essere felici, invece ogni anno si aspettano le feste, e poi, quando arrivano, è tutto un corri corri, un far file chilometriche al supermercato, un riempire il frigorifero fino a farlo scoppiare con così tante cose che, ma si diamo uno schiaffo alla miseria, nessuno riuscirà a finire mai.
Tanto vale fare come Bastianich e darci al lancio del piatto, almeno quelle calorie neanche si ingeriscono, spreco per spreco...
Il Natale dovrebbe essere bello per quella sensazione di armonia che ormai si vede solo nei film Americani, e per quelle canzoncine rilassanti che passano per radio, e sostituiscono, con mio immenso piacere, i tormentoni martellanti che si sentono per il resto dell'anno.
No, quest'anno niente torte.
Il Natale dovrebbe essere felicità, la felicità dello stare insieme, di dividere e condividere, a costo di mangiare una pizza.
E' così importante farsi in 4 per un pranzo che nessuno riuscirà a rifiutare anche se al secondo primo ne ha già abbastanza?
Che poi io neanche sono cattolica.
Che poi anche i cattolici neanche sanno più cosa è il Natale.
Evviva, arriva il Natale, nasce Gesù.
No, il 25 è una data fittizzia, perchè i Cristiani hanno sovrapposto le loro festività a quelle pagane, per facilitare la conversione a tutti.
Quindi Natale è la festa del sole, perchè i pagani era questo che festeggiavano il 25 dicembre:il sole.
Uhu che bello si fa l'albero di Natale!!!
Non credo che a Betlemme ci siano mai stati gli abeti, e non credo che Gesù approverebbe l'abbattimento di un abete centenario solo per piazzarlo in mezzo a Piazza S. Pietro a Roma...
E probabilmente anche lui avrebbe qualche domanda sul perchè ogni anno centinaia di alberi vengono tagliati per poi essere buttati un paio di settimane dopo, e non per trovare un utilizzo "salva vita", ai suoi tempi gli alberi si tagliavano si, e suo padre, quello "adottivo" ci faceva sedie e tavoli, il falegname era un prsonaggio rispettato, e con gli scarti dell'albero, si faceva legna da ardere, ora invece va diretto dalla terra alla discarica, passandoper la casa di qualcuno.
Si, ci sono i centri di raccolta.
Ma quanti di voi portano un albero al centro di raccolta?
E quanti alberi trapiantati superano l'inverno?
L'albero, il famoso albero di Natale, checchè si voglia dire, è un simbolo pagano, che dimostra come la vita possa rinnovarsi e sappia sopravvivere.
In effetti se poi si sente la motivazione del "ma noo, l'albero di Natale esise perchè sta a dimostrare come nostro signore sia invincibile, e di quanto la vita sia forte perchè l'abete è sempre verde e riesce a superare l'inverno", bè, per me è assai poco credibile.
Si, che bella, la ghirlanda.
Aridaje, la ghirlanda, il simbolo Pagano che significa continuità, in effetti è un cerchio, ed essendo in origine la festa del sole che sconfiggeva le tenebre, torna l'albero sempre verde che sconfigge l'inverno, e torna pure la ghirlanda, che con la sua forma a cerchio, non ha ne inizio ne fine, e si rinnova in continuo, come la vita, come le stagioni.
E le luci?
Il Natale è la festa delle luci, la luce che sconfigge la tenebra, questo era in principio.
A Natale si dovrebbe dire Grazie, e si dovrebbe gioire per la luce che si diffonde nei nostri cuori.
E ovviamente il cristianesimo le sue feste le ha sovrapposte tutte a quelle pagane, parliamo se vogliamo di uova e balli con i nastri, la candelora vi dice niente?
Non penso che festeggiare il Natale sia sbagliato, penso che tutte le religioni siano giuste, penso che alla fin fine, la base di ognuna, sia quello di migliorarsi, o almeno, di provare ad essere migliori, più umili, e meno attaccati alle cose terrene.
Credo che lo scopo sia il rispetto, portare rispetto a ciò che ci è stato dato, al cibo che mangiamo, perchè il pane viene dal grano, il grano dalla terra, e se è vero che c'è un Dio che ha creato la terra, allora dovremmo portare più rispetto anche a lui, volendoci bene e rispettando ciò che ha fatto.
Dopo tutto, che si chiami Allah o Dio, ha creato un opera meravigliosa, la terra, il cielo, il mare, ed immaginatevi come si deve sentire a vedere come abbiamo ridotto il suo tanto caro pianeta...
E' come se andassimo a saltare su una tela che un pittore ha dipinto con tanto amore, e che considera la sua opera migliore, è come fare coriandoli di carta con la Gioconda...
Come si sentirebbe Leonardo?
Non sono atea, non sono cinica, so di per certo che qualcuno c'è, e che ci sia una vita oltre questa, e non mi importa se viene chiamata reincarnazione o vita nel regno dei cieli, qualcosa c'è. e porto rispetto a tutti.
Però, si è davvero perso il significato delle feste..


Persian Love Cake


1 tazza di farina
13 cucchiai di zucchero
lievito
3 uova
6 cucchiai di acqua
1/4 tazza olio di semi
scorza di 1 limone bio
un pizzico di cardamomo

Separate i tuorli dagli albumi.
Con i tuorli fate uno zabaione aggiungendo lo zucchero, quindi unite l'olio, l'acqua, il limone ed il cardamomo.
Unite la farina con una spatola, e le chiare montate a neve, sempre con una spatola.
Imburrate una teglia e fate cuocere in forno a 180° per circa 20 minuti

Per il frosting


400 ml di panna da montare
1 bustina di zafferano
2/3 di tazza di zucchero
1 cucchiaino di acqua di rose
 (io ho aggiunto anche 200 g di mascarpone)

Montate la panna con lo zucchero, unite quindi l'acqua di rose, lo zafferano e se volete anche il mascarpone.
Quando aggiungete il mascarpone però, non sbatette con le fruste o il composto sarà troppo liquido, mescolate a mano, o aggiungete della pannafix per stabilizzare il composto.

Componiamo la torta

Una volta che il pan dis pagna si sarà raffreddato, tagliatelo a metà e farcitelo con la crema ottenuta, quindi ricoprite la torta e guarnite con

pistacchi non salati
petali di rosa

Io ho usato una crema al pistacchio.


1 commento:

  1. Bravissima Shamira ^^
    Ne approfitto per augurarti buone feste, passa a trovarmi quando vuoi :)

    Ciao!!

    RispondiElimina

LinkWithin

Related Posts with Thumbnails