L'arte è tutto ciò che nasce dal sogno, e plasmato dalle mani dell'uomo diventa realtà....

lunedì 5 novembre 2012

Crostata all'olio e miele con crema di ricotta e lamelle di Pere

Quando ho letto il post sul nuovo concorso di tour de fork  "riconoscere, scegliere sostituire" ho pensato subito che l'idea era molto interessante, trasformare in piatti salutari dei piatti che siamo abituati a vedere belli ricchi, magari straunti e pieni di grassi.
Certo che, la lista dei piatti da modificare non è semplice, però è una nuova sfida, e se si tratta di cercare di rendere più sana una porzione di lasagne o di melanzane alla parmigiana io ci sto!
Quindi, ho deciso di partecipare.
L'idea mi è venuta giorni fa, tra i piatti da modificare ho scelto : la crostata.

Inizialmente ero un'pò indecisa sul da farsi, cosa può rendere più salutare una bella crostata?
E poi, mi si è accesa la lampadina.
Il piatto non doveva essere solo più salutare, ma anche gustoso, quindi mi sono rimboccata le maniche ed ho iniziato ad analizzare gli ingredienti.

Il burro.
No, non ci siamo proprio, probabilmente ognuno di noi ha sentito il proprio medico di famiglia, o un affermato chirurgo in tv, affermare che è meglio usare l'olio al posto del burro, perchè l'olio è di certo migliore e protegge le arterie, al contrario del burro...
Ovviamente poi, sia olio che burro devono essere utilizzati nelle giuste dosi.
E quindi ci siamo, ho eliminato il burro, la mia pasta frolla prevedeva l'utilizzo di 160 g di burro, che ho sostituito con, pensate un'pò, 60 ml di olio!!!!
burro vs olio the winner is...OLIO

Zucchero.
Non potevo certo fermarmi al burro, quindi, analizzando gli altri ingredienti, sono passata allo zucchero.
Anche qui, molti hanno sentito dire che è meglio dolcificare con il miele, e non con lo zucchero...
Il miele ha una lunga storia alle spalle, è il dolcificante che viene usato da più tempo, e contiene vitamine, minerali ed antibiotici naturali!
Il che lo rende assai migliore dello zucchero.
Lo zucchero invece aumenta il tasso di glucosio nel sangue, e non si devono superare i 90 g di assunzione giornaliera.
Ho pensato quindi di eliminare quasi del tutto lo zucchero, sostituendolo con il miele.
Per ragioni di consistenza ho unito una dose molto piccola di zucchero, ma di canna, pensate, solo 3 cucchiai!


Farcitura
Cioccolato?
Noooo...
Crema?
Nooooooo...
Marmellata?
Nooooooooooo!!!
Cosa potrebbe rendere più salutare una crostata?
Bhè, qui il disocrso è stato più semplice, la scelta ovvia per me è stata la marmellata, ma poi ho pensato "cosa può esserci di meglio della frutta fresca di stagione, ancora meglio della marmellata!" e siccome ormai tutti sanno quanto sta bene il formaggio con le pere, compreso il contadino, ho unito un cucchiaio di miele a della freschissima ricotta, che è servita come farcitura, ed invece della marmellata, che si, è buona e sana, cosa c'è di meglio della frutta fresca?
Ho cosparso quindi tante lamelle di pere sopra la ricotta.

Il risultato

La frolla lievitata è croccante fuori e morbida dentro, profumatissima, dal sapore delicato, con un retrogusto fruttato.
La ricotta fresca unita al miele millefiori e cosparsa di lamelle di pere è davvero una chicceria, delicata e profumata!!!

Crostata all'olio e miele con crema di ricotta e lamelle di Pere



Per la frolla


350 g di farina 00
3 cucchiai di zucchero di canna
60 ml di olio extra vergine d'oliva
60 ml di miele millefiori
1 uovo freschissimo
1/2 bustina di lievito per dolci


Unite tutti gli ingredienti nel robot ed impastate, oppure disponete la farina a fontana sul piano da lavoro con al centro gli altri ingredienti ed impastate a mano.
Una volta che avrete ottenuto un impasto omogeneo avvolgetelo nella pellicola e lasciatelo riposare 1 ora in frigorifero.
Questo impasto sarà più difficile da stendere rispetto alla frolla classica.
Rivestite la teglia con l'impasto ben steso, spennellate a piacere con un tuorlo d'uovo ed infornate a 180° per circa 20 minuti.
Questa frolla si scurirà parecchio durante la cottura, ma niente paura, non è bruciata!

Per la farcitura

250 g di ricotta freschissima
2 cucchiai di miele
2 pere abate

Unite la ricotta al miele e mescolate con una frusta fino ad ottenre una crema liscia, che disporrete sulla base di frolla una volta sfornata (e raffreddata).
Sopra la ricotta disponete le lamelle di pera.




4 commenti:

  1. Bellissima idea, complimenti! Le farfalline sono stupende!
    Baci e buona serata!

    RispondiElimina
  2. Una lampadina accesa che è stata una vera genialata, complimenti! Oltre ad essere sicuramente buona è anche esteticamente deliziosa!

    RispondiElimina
  3. Una ricetta bella e salutare, mi incuriosiscono sempre le tue sperimentazioni!
    ;)

    ciao loredana

    RispondiElimina
  4. ma cosa ci possiamoaspettare da te ricette normali? noooooo ngredienti normali si ma sempre tutto trasformato ^.^ bravissima

    RispondiElimina

LinkWithin

Related Posts with Thumbnails